Tuttosport.com

Basket A1: Cremona batte Milano, Torino cade contro Brescia
© CIAMILLO
0

Basket A1: Cremona batte Milano, Torino cade contro Brescia

L'Olimpia cade per la quarta volta tra Eurolega e campionato. Venezia domina Avellino, la Fiat manca la tripla della vittoria nel finale

domenica 24 marzo 2019

TORINO - Dopo 13 sconfitte consecutive, la Vanoli Cremona riesce a battere 76-72 l’Olimpia Milano, arrivata a quattro sconfitte in fila tra Eurolega e campionato. Sfiora il successo la Fiat Torino, che manca con Cotton e Moore la tripla della vittoria: si impone Brescia 89-91. Successi importanti in chiave playoff per Venezia, che domina Avellino, e Brindisi, che all'ultimo canestro piega Varese. Finisce la serie di sette vittorie di fila di Cantù.

L'anticipo: Virtus Bologna supera Pesaro

MILANO CADE ANCORA - Pianigiani tiene a riposo Mike James dopo il doppio impegno in Eurolega, la squadra di Sacchetti insegue per tre quarti ma firma il primo successo sull'Armani Exchange dal 2011-12. Decisivi i 24 punti di Crawford e i 13 rimbalzi di Mathiang, quarto giocatore a raggiungere i 200 dopo Mockevicius, Cain e Krubally. E' proprio lui ad avviare il pparziale di 4-0 che consente alla Vanoli di completare l'aggancio sul 51 pari nell'ultimo periodo. La tripla di Crawford del 67-61 a 2'11" dalla fine permette alla Vanoli di gestire i minuti finali con più lucidità.

TORINO SFIORA LA VITTORIA - Brescia completa la quinta vittoria nella sua storia a Torino. La Fiat, avanti 22-9 nel primo quarto, mette di squadra una tripla in meno del solo Hamilton, top scorer della Germani con 33 punti. Un ispirato Hobson chiude con 6/6 da due, 5/8 da tre, 1/1 ai liberi per 28 punti complessivi.  La partita la chiude il tiro libero di Moss che celebra la presenza numero 350 in Serie A. Festeggia anche Luca Vitali che con cinque assist raggiunge la testa della classifica storica di Brescia: aguagliato Marco Palumbo con 513.

VENEZIA AVVICINA MILANO - La Reyer Venezia, dopo la vittoria a Milano, si conferma la principale rivale dell'Olimpia. Vince 76-65 la sfida playoff con Avellino, che infila solo il 35% di tiri nel primo tempo. Decisiva l'efficacia in attacco di Watt autore di 27 punti, 9 rimbalzi una prestazione da 33 di valutazione. La Reyer si impone nonostante una giornata non proprio brillante di Bramos e Stone. Ma Avellino, nonostante le ottime prove di Campogrande, Harper, Udanoh e Green, non riescono praticamente mai a prendere l'iniziativa.

CHAPPEL SPINGE BRINDISI - Con 20 punti di Chappel, Brindisi batte Varese 81-77 e conquista due punti importanti nella corsa ai playoff. Varese, avanti di 12 dopo metà del primo quarti, subisce il ritorno dei padroni di casa che completano il sorpasso al 14' con una tripla di Zanelli (32-29). Avramovic, miglior realizzatore di della Openjobmetis con 16 punti, riporta avanti i suoi. Brindisi, nonostante l'1/9 dall'arco nel terzo quarto, rimane in partita. Moraschini a 1’20” dal termine realizza la tripla del -1 (74-75). Brown riporta Brindisi avanti, Archie realizza il -1 ma Chappell firma la vittoria con la tripla dall’angolo.

FINISCE LA SERIE DI CANTU' - Finisce al PalaDesio la serie di sette vittorie di fila di Cantù. L'Acqua San Bernardo cede 66-88 contro Trieste. Dalmasson inserisce in quintetto Peric e Dragic e lo sloveno sfodera una grande prestazione. Coach Brienza può rimpiangere le 14 palle perse e il modesto 19% di resa da tre. L'Alma domina il primo tempo, che completa in vantaggio di dieci punti (38-48). Nel secondo non si vede la reazione di Cantù, anzi una tripla di Fernandez e un gioco da tre punti di Dragic facilitano la fuga di Trieste che dopo un terzo quarto da 23 punti è avanti di 20 all'ultimo intervallo. La partita non ha più storia.

SASSARI BATTE TRENTO - Vittoria importante per la Dinamo Sassari, al terzo successo nel girone di ritorno. Si ferma in Sardegna la corsa della Dolomiti Energia Trento, reduce da 5 vittorie consecutive, che subisce la seconda sconfitta nelle ultime otto partite. Finisce 88-70 per i sardi, avanti 21-13 alla fine del primo quarto. Trento, nonostante un'illusoria tripla di Mian, all'intervallo è sotto di 12. Il secondo tempo non cambia la storia della partita. Trionfa Sassari con 16 punti di McGee e 15 di Smith.

LA REGGIANA VINCE A PISTOIA - In coda, primo successo nel girone di ritorno della Reggiana che batte 76-80 al PalaCarrara la Oriora Pistoia. Gli emiliani chiudono il primo quarto sul 22-17 e rimangono avanti di un punto all'intervallo lungo. Pistoia aggancia il 63 pari alla fine del terzo periodo, ma la Reggiana chiude con la quarta vittoria esterna nei precedenti delle due squadre.

Commenti