Reggio Emilia e Pesaro non sbagliano e volano ai playoff

La UnaHotels piega la Fortitudo e si prende il 7° posto, le Vuelle passano con il brivido a Napoli e beffano Trieste alla quale non basta il successo con Treviso

Reggio Emilia e Pesaro non sbagliano e volano ai playoff© CIAMILLO

Reggio Emilia non sbaglia contro la Fortitudo già retrocessa e si prende il settimo posto che vale l'accesso ai playoff dove ci sarà anche Pesaro. Un finale da brivido a Napoli, dopo un overtime, regala alle Vuelle la piazza numero 8 e l'ultimo posto per accedere alle Final Eight Scudetto. Le due formazioni vanno ad aggiungersi a Virtus Bologna, Olimpia Milano, Brescia, Tortona, Venezia e Sassari. Niente da fare per Trieste nonostante il successo con Treviso. Saranno questi gli accoppiamenti nelle sfide che partiranno il 15 maggio: Bologna-Pesaro e Tortona-Venezia nel tabellone 1, Milano-Reggio Emilia e Brescia-Sassari nel tabellone 2.

Basket, i risultati sul nostro sito

Reggio Emilia e Pesaro volano ai playoff

Tutto semplice per Reggio Emilia che con un super Hopkins regola la pratica Fortitudo. Per l'ungherese 21 punti e 13 rimbalzi, anche Larson ne mette a referto 21: Aradori ne fa 22 con un 11 rimbalzi, ma la sua doppia doppia non basta a Bologna. Con un finale da brividi, invece, e dopo un supplementare, Pesaro conquista l'ultimo posto disponibile per i playoff battendo Npoli 84-85. L'equilbrio che dura per tutto il match porta le due formazione all'overtime con il pick and roll orchestrato dal duo Moretti-Jones che segna il 71-71 dei primi 40. McDuffie e Velicka rispondono prontamente ai canestri di Sanford e Jones; successivamente Moretti da oltre l'arco trova il vantaggio di un possesso pieno sul 78-81, ma Delfino commette un clamoroso errore regalando tre tiri liberi a Parks. Nei 90” finali Jones riporta in avanti Pesaro, Rich risponde con una tripla a meno di trenta secondi dalla fine dando a Napoli l'illusione della vittoria. Ultimo possesso della partita: Moretti si mette in isolamento e prova il tiro vincente che però non va a segno, dal nulla sbuca Lamb in tap-in e segna il canestro dell'84-85 finale. 

Trieste supera Treviso ma non basta per i playoff

L'Allianz Trieste supera Treviso davanti al pubblico di casa, ma date le contemporanee vittorie di Pesaro e Reggio Emilia non riesce a conquistare l'accesso ai play-off. Inizio in salita per i padroni di casa con la Nutribullet che si porta avanti di 13 nei primi 10. Poi l'Allianz inizia a ridurre lo scarto con Banks protagonista, fino all'ultimo quarto dove si va a decidere tutto nei secondi finali concitati. I protagonisti sono Russell e Konate, Dimsa combina un bel pasticcio: prima sbaglia entrambi i tiri dalla lunetta, poi commette fallo su Banks, il quale con sangue freddo mette entrambi i canestri a cronometro fermo e regala il successo a Trieste con il punteggio di 84-83.

La Virtus Bologna conclude con un successo

Termina la regular season della Virtus Segafredo Bologna che torna alla vittoria nell'ultimo turno di Serie A battendo la Germani Brescia per 79-57. I bianconeri, privi di Shengelia e Teodosic, si preparano per la volata scudetto nei playoff dove ci sarà anche la Leonessa oggi in campo senza i due protagonisti assoluti della stagione: Della Valle e Mitrou-Long. Le V Nere partono forte e nel primo tempo il distacco è gia ampissimo: Hervey e Weems conducono fino al +18 (42-24). La reazione ospite è affidata a Laquintana, ma nel secondo tempo sale in cattedra anche Marco Belinelli che chiuderà l'incontro con 16 punti e 2 assist. Al suono della sirena arriva il 15° successo su 15 tra le mura amiche per i ragazzi di Scariolo.

Virtus Segafredo Bologna 79-57 Germani Brescia
Guarda il video
Virtus Segafredo Bologna 79-57 Germani Brescia

Serie A, gli altri risultati

Milano si conferma al secondo posto passando sul parquet di Venezia per 74-69: ora gli uomini di Messina tenteranno l'assalto proprio alla Virtus Bologna nei playoff. Cremona chiude onorando il campionato e dopo due spettacolari overtime contro Trento vince per 112 a 105: Tinkle ne mette a referto 35. Brindisi si arrende in casa contro Tortona per 99-82 nonostante i 27 punti e 8 assist di Perkins, mentre Sassari passa a Varese per 110 a 96 con il trio Logan, Bilan, Bendzius e la doppia doppia di Robinson: un Keene da 31 punti non serve alla Openjobmetis.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...