Scaligera Verona, che colpo: ufficiale l'ingaggio di Holman

I gialloblù, neo promossi in Serie A, annunciano l'ingaggio dell'ex ala forte di Ulm: "Onorato di giocare qui, un posto stupendo"
Scaligera Verona, che colpo: ufficiale l'ingaggio di Holman© Twitter @scaligerabasket

VERONA - Nuovo, importante innesto per la neopromossa Verona. La Tezenis Scaligera, tornata in Serie A dopo venti anni esatti dall'ultima apparizione, si rinforza in vista del prossimo campionato e annuncia l'ingaggio del jolly americano Aric Holman, giocatore che può ricoprire i ruoli di ala forte, sua posizione naturale sul parquet, e di centro, letale nel catturare i rimbalzi difensivi. La Tezenis lo annuncia con una nota pubblicata sui propri canali ufficiali: "Scaligera Basket comunica di aver sottoscritto un contratto con il giocatore di nazionalità americana Aric Holman. Ala forte di 206 cm di altezza, grazie alla sua taglia e fisicità è in grado di ricoprire anche il ruolo di centro. Nato a Owensboro, nello Stato del Kentucky, l’11 luglio 1997 ha fin qui giocato oltre 120 partite in NCAA e 71 in G-League, maturando un’esperienza anche in Germania nel suo anno da esordiente in Europa", scrive il club scaligero sui propri canali ufficiali, ripercorrendo la carriera dell'ala statunitense: "Completata l’high school a Owensboro, Holman dal 2015 al 2019 è stato impegnato alla Mississippi State University, squadra con il quale gioca 4 anni in NCAA collezionando 124 presenze totali. Stagione dopo stagione trova sempre più spazio attestandosi a 10 punti di media per gara, mostrando buone percentuali al tiro sia da due punti (51%, 57%, 63% e 50%) che dalla lunga distanza (44% e 42% nelle ultime due stagioni). Sotto i tabelloni cattura oltre 6 rimbalzi di media, mostrando anche buone qualità intimidatorie in area con 2 stoppate di media per gara. Nella stagione 20219-2020 gioca per la prima volta in G-League con i Texas Legends, chiudendo l’esperienza con 10 punti di media e 4.4 rimbalzi (62% da due punti, 35% da tre punti). Nella stagione successiva sbarca in Europa, firmando in Germania con il Ratiopharm Ulm dove in 30 partite segna 7.2 punti di media (54% da due punti, 44% da tre punti). Con la formazione tedesca disputa anche 10 partite in Eurocup, affrontando anche Brescia, in cui ha collezionato 6.3 punti e 5.6 rimbalzi di media. Nell’ultima stagione torna in G-League ed indossa la maglia degli Austin Spurs, totalizzando 31 partite con 11.5 punti di media (53% da due punti, 28% da tre punti) e 6 rimbalzi , guadagnandosi anche una chiamata dai Miami Heat per un 10-day contract, con i quali però non è mai sceso in campo. Chiude l’anno con una presenza in Porto Rico con i Gigantes de Carolina (2 punti, 4 rimbalzi)". Un giocatore che, nonostante la giovane età, possiede già un bagaglio tecnico e di esperienza non indifferente per un club il cui obiettivo, almeno sulla carta, è il raggiungimento della salvezza al ritorno in Serie A. Holman commenta con soddisfazione l'approdo a Verona, promettendo il massimo impegno per riportare i gialloblù ai fasti di un tempo: “È un onore per me giocare la prossima stagione a Verona, sono contento di tornare in Europa e di giocare il mio primo campionato in Italia, un posto fantastico. Non vedo l’ora di incontrare tutti i tifosi ed i miei nuovi compagni, sono certo che tutti daremo il 110% per avere una stagione vincente. Ho già parlato con il coach ed ho avuto ottime sensazioni, ci divertiremo”.

Draft Nba 2022: Banchero prima scelta, e che look!
Guarda la gallery
Draft Nba 2022: Banchero prima scelta, e che look!

Verona, Holman è gialloblù: il benvenuto di coach e Gm

Soddisfatto della firma è coach Alessandro Ramagli che sottolinea ai microfoni ufficiali del club scaligero l'importanza di scegliere, in questa specifica fase del mercato, giocatori polivalenti come il 25enne statunitense: “Arrivando verso la chiusura del roster è importante, a mio avviso, scegliere giocatori che possano giocare insieme. Noi dobbiamo avere un pacchetto di lunghi utilizzabili al di là della semplice e classica rotazione: dobbiamo avere un po’ più di flessibilità e versatilità. In quest’ottica si cala perfettamente la firma di Aric Holman perchè lui è un giocatore di taglia, atletico in grado di giocare sul perimetro ma anche avere efficacia nelle soluzioni di avvicinamento a canestro o al rimbalzo in attacco", sottolinea coach Ramagli: "Un atleta che anche difensivamente ha delle attitudini specifiche come per esempio il senso della stoppata. Chiaramente ci sono delle cose da migliorare, è un ragazzo del ’97, ma ha già avuto un assaggio di Europa giocando un anno in Germania oltretutto in un club molto importante. C’è bisogno di lavorare, di crescere insieme ma questo innesto che ci dà la possibilità di avere degli incastri diversi rispetto a quelli tradizionali”. Gli fa eco il General Manager gialloblù, Alessandro Frosini, che presenta il giocatore da un punto di vista spiccatamente tattico e ne elogia le qualità: “Accogliamo con entusiasmo la firma di Aric Holman, un giocatore che abbiamo seguito con molta attenzione per le sue qualità. Cercavamo un atleta che potesse avere determinate caratteristiche in campo e siamo convinti di aver inserito una pedina di grande versatilità nel pacchetto lunghi. Ala forte che può ricoprire due ruoli, la sua grande peculiarità è il tiro da tre punti con cui apre molto il campo. Nello stesso tempo può attaccare i close out ed essere un fattore al rimbalzo offensivo. Con le sue lunghe leve, inoltre, dento l’area è un buon intimidatore”.

Datome show sul palco insieme a Patti Smith
Guarda il video
Datome show sul palco insieme a Patti Smith

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...