Tuttosport.com

SECONDA CATEGORIA / Un ds giovanissimo per il Val Maira
0

SECONDA CATEGORIA / Un ds giovanissimo per il Val Maira

La società del presidente Massimo Garnero ha scelto Alessio Perano, ex giocatore classe 1991. E con lui arrivano anche un nuovo tecnico e bomber “Ciga”

 Silvia Campanella lunedì 1 luglio 2019

Nel quartier generale del Val Maira sta per arrivare una ventata di aria fresca: perché il direttivo presieduto da Massimo Garnero ha scelto di affidare il ruolo di direttore sportivo ad Alessio Perano, classe 1991, lo scorso anno nella rosa della prima squadra.

Perano porta con sé l’entusiasmo tipico della sua età e la fortuna di essere figlio di Gilberto, storico (e vincente) presidente che portò in alto l’allora Villar 91 prima della sua ottima esperienza in casa Busca.

«Sono onorato di questo nuovo ruolo e mi sono già messo al lavoro per rendere ancora più competitiva la squadra», le sue prime parole. A cui fanno seguito, immediatamente, quelle dedicate al cambio in panchina: «Rivolgo il mio grazie al tecnico Mauro Tesio per l’ottimo lavoro svolto, culminato con il raggiungimento dei playoff nel corso dell’ultima stagione – spiega –: per il prossimo campionato la panchina è stata affidata a Silvano Leonino, uno dei fondatori della società». Inamovibile anche l’indispensabile vice presidente Walter Ferrione, nuovo volto in società quello di Giovanni Peira nel ruolo di consigliere.

La società ha scelto di confermare lo zoccolo duro del gruppo che ha chiuso al quinto posto il girone G di Seconda categoria. E si è già mossa sul mercato: primo, grande colpo il bomber Cigozie Ahanotu, già un leader del Villar 91, che risale in Val Maira dopo l’ottima stagione in Promozione con il Busca.

Ufficiali anche gli innesti del centrocampista Andrea Perano, di Stefano Ferrione, difensore centrale in arrivo dal Caraglio, di Marco Virano, giocatore classe 1994 già in forza alla Pro Dronero, e dell’attaccante classe 1998 Alessandro Olagnero, che ha compiuto il percorso nel settore giovanile dei Draghi.

Ma Perano promette, «non è finita qui».

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina