Tuttosport.com

Fifa, elezioni presidenziali il 26 febbraio. Blatter: «Non mi ricandido»
© REUTERS

Fifa, elezioni presidenziali il 26 febbraio. Blatter: «Non mi ricandido»

Il comitato esecutivo dell'ente calcistico mondiale si è riunito oggi a Zurigo. Platini: «Riformare subito la Fifa». Maradona: «Contestazione? Lo dico da 20 anni»twitta

lunedì 20 luglio 2015

TORINO - Le elezioni presidenziali della Fifa, per scegliere il successore di Sepp Blatter, si svolgeranno il 26 febbraio del 2016. Lo ha deciso il comitato esecutivo dell'ente calcistico mondiale riunitosi oggi a Zurigo

LE PAROLE DI BLATTER - "Non sarò candidato alle elezioni presidenziali nel 2016. La Fifa avrà un nuovo presidente". Lo ha detto Sepp Blatter, numero dimissionario della federazione mondiale del calcio, dopo che la Fifa ha fissato la data per il congresso - 26 febbraio 2016 - in cui verrà scelto il nuovo leader.

PLATINI: «MOMENTO EMOZIONANTE» - «Per le elezioni ora abbiamo una data precisa, che ci consente di guardare avanti per una nuova leadership che sicuramente porterà con sé nuove idee e nuove soluzioni. È un momento emozionante per la Fifa, perché siamo in grado di lavorare insieme, per migliorare e ristrutturare il sistema, per il bene del gioco». Così il presidente della Uefa, Michel Platini, dopo l'intervento di Blatter all'esecutivo Fifa. «Ora - aggiunge - abbiamo bisogno di riformare subito la Fifa».

MARADONA SULLA CONTESTAZIONE - Diego Armando Maradona non perde una puntata della vicenda Blatter e, nel giorno in cui l'esecutivo della Fifa ha scelto la data (26 febbraio 2016) delle prossime elezioni presidenziali, interviene ancora una volta dal suo profilo Facebook. Maradona ha postato la foto che ritrae il numero uno dimissionario del calcio mondiale mentre viene investito da una pioggia di banconote false, contestato durante la conferenza stampa a Zurigo scrivendo in spagnolo, italiano e inglese «io l'ho detto vent'anni fa».

Tags: FifaMaradonaPlatinì

Tutte le notizie di Calcio

Approfondimenti

Commenti