Tuttosport.com

Capello: «Ibrahimovic? Lo presi che non sapeva calciare»
© LaPresse

Capello: «Ibrahimovic? Lo presi che non sapeva calciare»

L'ex tecnico di Juventus e Roma: «In lui vidi subito orgoglio e voglia di diventare numero 1»twitta

giovedì 10 novembre 2016

ROMA - «Appena arrivato alla Juventus Ibrahimovic non sapeva calciare, calciava molto male. Io lo impostai, in lui vidi l'orgoglio e la voglia di diventare il numero uno. Si mise ad allenare bene il tiro anche dopo gli allenamenti con la squadra e arrivò a calciare anche le punizioni». A rivelarlo è Fabio Capello, che allenò Zlatan Ibrahimovic nel biennio 2004/2006 quando era alla guida dei bianconeri. «Io ero alla Roma - spiega il tecnico friulano in occasione dell'anteprima al Cinema Adriano di Roma del docufilm 'Ibrahimovic, diventare leggendà, nella sale italiane il 14 e il 15 novembre prossimi - e lo vidi in un'amichevole a Berlino, nell'intervallo rimasi a guardare la sua tecnica nel riscaldamento, faceva già i numeri dei ragazzini di oggi». «Quando andai alla Juventus - conclude Capello - lo feci acquistare. Aveva molte qualità ma gli piaceva fare i numeri, la cosa bella fu la determinazione che mise per migliorare e calciare. In lui ho visto subito l'umiltà e l'orgoglio di chi vuole diventare il numero uno».

TUTTO SULLA JUVE

Tags: CapelloJuventusIbrahimovic

Tutte le notizie di Calcio

Approfondimenti

Commenti