Messi: "Cristiano Ronaldo? Sono stato male quando vinse il 5° Pallone d'Oro"

Così il fresco vincitore dell'edizione 2019, il sesto in carriera: "CR7 ha pagato il fatto di non aver vinto la Champions. Le volte precedenti, ricevette il premio trionfando in Europa da grande protagonista"

PARIGI (Francia) - "Da un lato, mi piaceva essere l'unico con cinque Palloni d'Oro. Quando Cristiano Ronaldo mi ha raggiunto, ammetto che mi ha fatto un po' male, non ero più solo in cima. Ma a quel tempo Cristiano miratava il Pallone d'Oro, io no. Potevo fare molto di più". Lo dichiara Lionel Messi ai microfoni di France Football, quotidiana francese che gli ha appena consegnato il prestigioso premio per la sesta volta, permettendogli così di staccare nuovamente nell'albo d'oro l'eterno rivale in forza alla Juventus. "Ancora una volta - prosegue il fuoriclasse argentino del Barcellona -, i titoli delle squadre sono i più importanti, anche se quelli individuali hanno grande valore. Per quanto riguarda il Pallone d'Oro, ognuno lo vive a modo suo. Naturalmente, nello sport di alto livello, vuoi sempre vincere".

Pallone d'Oro 2020, i 30 giocatori più forti d'Europa
Guarda la gallery
Pallone d'Oro 2020, i 30 giocatori più forti d'Europa

Messi: "Cristiano Ronaldo? Io so perché non ha vinto il Pallone d'Oro..."

Messi prosegue parlando di Cristiano Ronaldo: "Capisco perché non ha vinto. Non abbiamo raggiunto l'obiettivo di vincere la Champions League e quella è la competizione che offre maggiori opportunità di vincere il Pallone d'Oro. Quando Cristiano Ronaldo ha ricevuto questo premio è stato perché ha avuto ottime stagioni, nelle quali ha vinto la Champions League, da grande protagonista. Chi è il più forte? Onestamente, non so chi sia il miglior giocatore della storia". Ma chiosa con una precisazione: "Io sono un costruttore di gioco, non un goleador".

Commenti