Tuttosport.com

SpaceX, i segreti delle tute spaziali ispirate a quelle dei supereroi di Hollywood

0

La prima missione americana spaziale dopo 9 anni e gestita dall'azienda privata del fondatore di Tesla vanterà delle tute orbitali futuristiche disegnate direttamente da Jose Fernandez, costumista dei colossan a stelle e strisce, che si è ispirato oltre a Batman e Wolverine anche ai videogiochi

SpaceX, i segreti delle tute spaziali ispirate a quelle dei supereroi di Hollywood
giovedì 28 maggio 2020

Doveva partire mercoledì 27 maggio, alle 22:33 italiane, la prima missione della Nasa interamente gestita da un’azienda privata. Ma il lancio è stato rimandato a sabato 30 per via delle avverse condizioni meteorologiche. “Raggiungere l’orbita è dura”, aveva detto lo stesso Elon Musk quando, pochi giorni fa, il suo collega Richard Branson aveva fallito il lancio di un razzo della Virgin Orbit a causa di un’anomalia. L’appuntamento con la storia è rimandato quindi di qualche giorno, ma il programma non cambia. A partire dai “dettagli” che rendono speciale la missione, come le tute spaziali disegnate dal costumista di Hollywood Jose Fernandez.

Goodyear e Space X: nello Spazio per migliorare gli pneumatici

Addio agli scafandri anni 80

Quella del vettore Falcon 9 sarà una missione particolare sotto tutti i punti di vista. Non solo perché apre la corsa allo spazio alle aziende private. Ogni parte dell’equipaggiamento ha un valore simbolico, a partire dal razzo Falcon e dalla navicella Dragon-2 sviluppate da SpaceX, fino alla Tesla Model X usata per portare gli astronauti alla rampa di lancio di Cape Canaveral. E nemmeno le divise dei veterani della Nasa Doug Hurley e Bob Behnken sono tradizionali.

Le tute che i due indosseranno nel viaggio verso la stazione spaziale internazionale sono infatti molto diverse da quelle utilizzate normalmente dai loro colleghi astronauti. Esse sono state disegnate da uno dei più famosi costumisti di Hollywood, Jose Fernandez. Per dare un’idea della sua esperienza è sufficiente citare alcuni dei film ai quali ha lavorato nel ruolo di costumista: “Wonder Woman”, “Wolverine”, “Man in Black”, “Batman vs. Superman”, “Alien III” e “Captain America: Civil War”, fino al primo della sua lunga carriera, “Gremlins”.

Musk riapre la sede Tesla in California: “Pronto a farmi arrestare”

Segreti tra cinema e videogiochi

Tenute dal design ispirato al cinema e ai videogiochi, in primis "Halo", che però non dimenticano la loro funziona primaria. Le tute sono infatti state concepite per consentire agli astronauti di muoversi agevolmente all’interno della navetta e di lavorare senza intralci. “La tuta è funzionale, leggera e offre protezione da una potenziale depressurizzazione” ha assicurato la Nasa. Mentre Hurley, uno degli astronauti, osserva: “Questa tuta è significativamente diversa da quelle che indossavamo sullo Shuttle”. 

Il design della tenuta era già stato svelato dallo stesso Elon Musk. Che ha deciso di utilizzare una tuta identica per il manichino spedito alla volta di Marte su una Tesla Roadster nel 2018. Anche se alcuni elementi della divisa restano segreti.

Delle tute della SpaceX si sa che è stato fatto un grande lavoro per garantire la sicurezza e il corretto funzionamento dei sistemi di respirazione e comunicazione. Il casco, poi, è su misura e stampato in 3D. Le tenute di Musk potranno però essere usate solo a bordo della navetta e della ISS. Per le cosiddette “passeggiate spaziali” saranno infatti ancora necessarie le “vecchie” tute Emu (Extravehicular Mobility Unit), le uniche a resistere alle radiazioni spaziali. Sulla stazione internazionale, comunque, verranno sviluppate nuove tenute per gli astronauti in vista delle missioni dei prossimi anni.

SpaceX Musk Dragon tute spaziali

Caricamento...

La Prima Pagina