Spadafora: "Fondi ai dilettanti ancora fermi? Mi vergogno"

"Per come funzioni la burocrazia nel nostro Paese e per lo stesso fatto di doverlo ammettere"

Spadafora: "Fondi ai dilettanti ancora fermi? Mi vergogno"© ANSA

ROMA - Vincenzo Spadafora non è felie per come sono stati gestiti i fondi destinati alle squadre dilettantistiche. Il Ministro dello Sport ha ammesso di vergognarsi per questa vicenda: "Mi vergogno da ministro per come funzioni la burocrazia nel nostro Paese e per lo stesso fatto di doverlo ammettere. Il decreto Ristori è stato approvato il 29 ottobre e ad oggi le risorse non sono ancora nella disponibilità del Dipartimento per lo Sport affinché possa erogarle alle ASD e SSD che stanno soffrendo e rischiano di chiudere, forse per sempre - prosegue Spadafora - Sollecitiamo ogni giorno burocrati, che evidentemente non avvertono la drammaticità del momento e non sentono il peso delle loro (non) azioni, ad essere celeri negli adempimenti amministrativi che gli competono". Sono queste le parole del ministro che ha poi concluso: "Ovviamente non bisogna generalizzare. e la critica non è indistintamente per tutti ma di sicuro questi continui ritardi nell'erogazione di misure 'emergenziali' sono un pessimo esempio e un pessimo servizio al Paese".

Commenti