Superlega, Fifa e Uefa durissime: Chi la gioca fuori dal calcio!

Comunicato congiunto contro il progetto di un torneo internazionale per club

Superlega, Fifa e Uefa durissime: Chi la gioca fuori dal calcio!© LAPRESSE

La Fifa, la Uefa e le altre cinque federazioni continentali del calcio mondiale (Afc, Caf, Concacaf, Conmebol e Ofc ) si scagliano contro la Superlega, il torneo internazionale a cui alcuni club blasonati (anche la Juventus) stanno lavorando, sotto traccia, da tempo. "Alla luce delle recenti indiscrezioni di stampa in merito alla possibile nascita di una Superlega europea ristretta ad alcuni club del continente, la Fifa e le sei confederazioni desiderano ribadire e sottolineare che detta competizione non verrebbe riconosciuta né dalla Fifa né dalla corrispondente confederazione (la Uefa, ndr) - si legge in un comunicato congiunto, pubblicato dai siti ufficiali degli enti coinvolti - inoltre ai club e ai giocatori che dovessero prendere parte al torneo verrebbe vietata la partecipazione alle competizioni organizzate dalla Fifa o dalle confederazioni corrispondenti. In conformità con gli statuti della Fifa e delle confederazioni, tutte le competizioni devono essere organizzate o riconosciute dall'ente corrispondente a ciascun livello: dalla Fifa, a livello globale, e dalla confederazione a livello continentale". Giocatori e squadre che dovessero partecipare alla Superlega, in pratica, sarebbero esclusi dal calcio ufficiale.

Agnelli e Perez parlano della Superlega

La Fifa riconosce solo il Mondiale per club

"A questo proposito le confederazioni riconoscono il Mondiale per club come l'unico torneo globale per club - prosegue la nota - la Fifa riconosce le competizioni per club organizzate dalle confederazioni come le uniche a livello continentale. I principi universali di merito sportivo, solidarietà, sistema di promozione e retrocessione e sussidiarietò, sono elementi chiave nella piramide calcistica, garantiscono il successo globale di questo sport e per questo sono inclusi negli statuti della Fifa e delle confederazioni. Il calcio ha una storia lunga e ricca grazie a questi principi. I risultati in campo devono essere gli unici a determinare la partecipazione alle competizioni mondiali e continentali". Il comunicato porta la firma di Gianni Infantino, presidente della Fifa, oltre che di Aleksander Ceferin (presidente Uefa), Shaikh Salman bin Ebrahim Al Khalifa (presidente Afc), Vittorio Montagliani (presidente Concacaf), Constant Omari (presidente Caf), Alejandro Dominguez (presidente Conmebol) e Lambert Maltock (presidente Ofc).

Gravina: "Superlega solo per meriti sportivi"
Guarda il video
Gravina: "Superlega solo per meriti sportivi"

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti