FIFAgate: chiesti 28 mesi di reclusione per Nasser Al-Khelaifi

Il patron del Psg e l'ex dirigente Fifa Valcke erano stati accusati di corruzione in merito ai diritti tv dei mondiali 2026 e 2030
FIFAgate: chiesti 28 mesi di reclusione per Nasser Al-Khelaifi© EPA

BELLINZONA (Svizzera) - Nella giornata odierna, a Bellinzona, la procura svizzera ha chiesto una condanna a 28 mesi di reclusione contro Nasser Al-Khelaifi, presidente del Paris Saint-Germain e beIN, durante il processo d'appello nell'ambito del "FIFAgate". Per quanto riguarda il coimputato Jerome Valcke, ex dirigente Fifa, sono stati chiesti 35 mesi. Il numero uno el Psg è sospettato di "istigazione all'amministrazione infedele" dell'ex segretario generale della Fifa, Valcke, per ottenere i diritti televisivi per i Mondiali 2026 e 2030. A differenza del primo grado, nell'autunno del 2020 il procuratore federale Cristina Castellote non ha chiesto la sospensione parziale. I due erano stati assolti e Valcke aveva semplicemente dovuto pagare una multa per quanto riguarda una vicenda diversa

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...