Lamezia in campo per l'Ucraina

Il pullman della squadra di calcio dell'FC Lamezia parte per l'Ucraina. L'obiettivo: portare beni di prima necessità in soccorso dei bisognosi. Il mezzo tornerà in Italia con 50 profughi a bordo
Lamezia in campo per l'Ucraina
Lamezia Terme si mette in gioco per aiutare la popolazione ucraina e il club calcistico calabrese scende in campo per una lodevole iniziativa. L’obiettivo è offrire beni di prima necessità e ospitalità alle famiglie martoriate dall’invasione russa. La missione si concretizza con la partenza del pullman della società FC Lamezia Terme, carico di viveri, in direzione Polonia dove si trova il centro di assistenza e soccorso adibito alla distribuzione degli aiuti ai bisognosi. Ma il lavoro non sarà terminato, anzi: il mezzo tornerà in Italia con 50 profughi ucraini a bordo, donne e bambini di cui si occuperanno apposite strutture dislocate in Italia.
Scalo a milano
Il progetto, realizzato in collaborazione con l’associazione Refugees Welcome Italia (onlus che si occupa dell’accoglienza in famiglia dei rifugiati e che metterà a disposizione anche un interprete di madrelingua ucraina per agevolare la comunicazione con i cittadini locali), ha coinvolto la gente di Lamezia che fino all'ultimo istante utile si è mobilitata per dare il proprio contributo portando generi alimentari e non solo (anche farmaci cortisonici, anti-diabetici e gastrointestinali, oltre agli antibiotici) allo stadio D’Ippolito di Lamezia. Tutto il materiale è stato caricato con l’aiuto dei calciatori della rosa gialloblù all’interno del pullman societario in partenza, in direzione del confine con l’Ucraina, con una tappa già prevista a Milano.
L'aiuto di tutti
Per l’occasione il presidente del club, Felice Saladini, ha deciso di coinvolgere i lavoratori di MeglioQuesto, società di sua proprietà, in questa iniziativa di solidarietà: lo scalo a Milano servirà proprio per caricare altri beni di prima necessità. «Sono moltissime le iniziative di solidarietà messe in campo a sostegno della popolazione ucraina e ciò dimostra il grande impegno solidale degli italiani - ha spiegato Saladini -. Anche noi volevamo dare un contributo mettendo a disposizione tutto quanto possibile per sostenere la popolazione ucraina. Così è sorta l’idea di mettere a disposizione il pullman della squadra per trasportare i beni alimentari raccolti con l’aiuto dei miei concittadini di Lamezia. La nostra squadra è pronta a sostenere le popolazioni a noi vicine». 

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...