Ceferin sulla Superlega: "I tifosi italiani non ci hanno aiutato"

Le parole del presidente della Uefa: "Campionato in Italia? C'è maggiore competizione ma i club non sono finanziariamente forti"
Ceferin sulla Superlega: "I tifosi italiani non ci hanno aiutato"© EPA

"La Superlega? È finita. C'è chi sta cercando di soddisfare un po' di più il loro ego ma la cosa non potrebbe comunque mai funzionare. Quando ci hanno fatto la guerra i tifosi inglesi ci hanno aiutato mentre italiani e spagnoli non hanno fatto niente. Non avevamo bisogno di quelli tedeschi o francesi, perché i loro club non erano nella concorrenza...". Così il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, che è tornato a parlare del progetto Superlega. Sulla Champions League ha aggiunto: "È la mia competizione preferita. La partita City-Real è stata il miglior spot per la Champions League. È un mondo diverso. Final Four? È una buona idea, ma si perde qualche partita. Non giochi in casa e fuori, e ci sono meno gare per i detentori dei diritti TV. È troppo presto per condividere nuove idee con i media, ma ci sono piani per il futuro". Infine sulla situazione dei campionati europei: "La Premier League è diversa, ha grande tradizione. Ci sono più soldi ma quando le competizioni europee si rafforzano si allora si parla meno dei campionati. Bayern e PSG sono dominanti, in Germania e Francia dominano solo quei due club. In Italia c'è maggiore competizione ma i club non sono finanziariamente forti".

Rivoluzione Champions dal 2024: "Ci saranno le Final Four"
Guarda il video
Rivoluzione Champions dal 2024: "Ci saranno le Final Four"

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...