Calcio a 5, Pescara vince in Veneto: finale scudetto aperta

Luparense battuta 8-7 ai rigori, ancora avanti (2-1) nella serie
Calcio a 5, Pescara vince in Veneto: finale scudetto aperta

BASSANO DEL GRAPPA (VICENZA) - Resta aperta la finale scudetto che assegna il titolo italiano di calcio a 5. In gara-3, disputata al PalaSind di Bassano del Grappa, il Pescara ha sconfitto la Luparense 8-7 dopo i rigori (pt 1-2 e 4-4 al 40'), tenendo aperte le speranze di conquistare il secondo tricolore dopo quello del 2015. I padovani restano in vantaggio nella serie per 2-1, ma gara-4 e l'eventuale "bella" si giocheranno a Pescara. Primi dieci minuti senza gol ma con molto nervosismo, poi all'11'37" partita sbloccata dal Pescara che va in gol con Chimanguinho. La reazione dei padroni di casa è immediata e dopo meno di un minuto pareggia Coco. Al 18'51" Rosa approfitta di un errore difensivo e trova il gol dalla lunga distanza: è il 2-1 ospite con il quale si chiude il primo tempo. Nella ripresa, al 2'11", ancora in gol con il Pescara che finalizza al meglio un contropiede, con Rosa che serve Chimanguinho che confeziona il 3-1. La Luparense al 3'42" torna in partita con un gol di Brandi, che sfrutta al meglio un rimpallo, prima del 4-2 degli adriatici firmato al 6'54" da Capuozzo che infila la porta sguarnita. I padovani non si arrendono ed in meno di un minuto trovano il pareggio, andando in gol prima con una girata di Coco (10'05") e poi con Mancuso (10'57") che firma il pareggio. Ultimi dieci minuti con molte occasioni, ma nessuna rete e destino affidato ai rigori (come in gara 1 a Pescara) che sorridono questa volta ai pescaresi: nessuno sbaglia, dopo il sesto penalty complessivo, si va oltranza, con l'errore decisivo di Mancuso (alto) e il gol decisivo di Tenderini.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...