Tuttosport.com

© PA

Scozia, i Rangers falliscono la promozione: mega-rissa col Motherwell

La squadra di Glasgow perde anche nella finale play off per il ritorno in prima divisione: a fine gara intervengono le forze dell'ordine per riportare la calma in campotwitta

domenica 31 maggio 2015

TORINO - Niente ritorno in Premier League scozzese per i Rangers di Glasgow, squadra-record con 54 titoli ma da tempo 'decaduta' dopo la retrocessione in quarta serie per problemi finanziari. Dopo aver conquistato due promozioni consecutive, il club dei protestanti di Glasgow era impegnato nel ritorno degli spareggi-promozione contro il Motherwell. Sconfitti per 3-1 all'andata, i Rangers speravano di ribaltare la situazione nel match di oggi e invece hanno perso 3-0 vedendo sfumare il loro sogno. Subito dopo il fischio finale un giocatore dei Rangers, il nazionale tunisino Bilel Moshni, ha aggredito con calci e pugni il collega Lee Erwin del Motherwell e da lì è nata una mega-rissa che ha visti coinvolti sul terreno di gioco, e poi nel tunnel verso gli spogliatoi, quasi tutti i calciatori delle due squadre. A Moshni, Erwin e Fraser Kerr, riserva del Motherwell, è stato mostrato il cartellino rosso anche se la partita era ormai finita e solo l'intervento delle forze di polizia ha riportato la calma.

Tags: ScoziaRangersMotherwell

Tutte le notizie di Calcio Estero

Approfondimenti

Commenti