Sextape Valbuena, Benzema condannato a un anno di carcere

Il centravanti del Real Madrid è stato giudicato colpevole dalla Corte di Versailles. Anche una multa oltre alla pena di reclusione con la sospensiva

Sextape Valbuena, Benzema condannato a un anno di carcere

MADRID (Spagna) - Arriva la sentenza sul 'Caso Valbuena', un "affaire" che vede coinvolto in prima persona l'attaccante del Real Madrid Karim Benzema. Il tribunale francese lo ha infatti dichiarato colpevole di "complicità nel tentativo di ricatto" nei confronti del suo ex compagno di squadra, Mathieu Valbuena, al fine di evitare la diffusione di un video di carattere sessuale. Per questo Benzema è stato condannato a un anno di reclusione con la sospensiva, oltra a una multa di 75mila euro. Tra le motivazioni che hanno portato a questa decisione della Corte di Versailles, la convinzione che la conversazione che il giocatore ha avuto con Valbuena - in cui ha cercato di convincerlo a entrare in contatto con i ricattatori - costituisca di per sé un intervento "deliberato" affinché l'allora calciatore del Lione pagasse per impedire la trasmissione del video.

La Francia di Deschamps vince la Nations League: è festa
Guarda la gallery
La Francia di Deschamps vince la Nations League: è festa

Sentenza su Benzema

Per Benzema la Procura ha chiesto la pena detentiva più bassa, ma la pena economica più dura, sostenendo che la sua professione e la sua fama richiedano un atteggiamento esemplare. Il calciatore del Real Madrid è l'unico che non è stato accusato di ricatto e sul quale ha pesato solo l'accusa di complicità. Condannati gli altri quattro imputati: Axel Angot (due anni di carcere), Mustapha Zouaoui (due anni e sei mesi), Karim Zenati (un anno e tre mesi) e Younes Houass (diciotto mesi con sospensione della pena).

Super Offerta sull'Edizione Digitale

La nostra offerta per il Black Friday!

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...