Coppa d'Africa, vola la Costa d'Avorio di Kessie. Ok Barrow e i cugini Colley

Gli Elefanti superano la Guinea Equatoriale di Machin, gli Scorpioni liquidano la Mauritania. Il Mali del salernitano Coulibaly batte di misura la Tunisia

Coppa d'Africa, vola la Costa d'Avorio di Kessie. Ok Barrow e i cugini Colley

LIMBE (Camerun) - Il Mali piazza il colpo ed inaugura il gruppo F della Coppa d'Africa battendo di misura la Tunisia, semifinalista della scorsa edizione, al termine di una partita decisa da due episodi dal dischetto. Per la formazione di Magassouba arriva un ottimo successo che vale tre punti preziosi in chiave qualificazione, brusco invece lo stop per la Aquile di Cartagine che non partono al meglio nella competizione. Nel primo tempo accade poco o nulla con il match che prende vita solo nella ripresa. Al 47' l'episodio che sblocca il risultato: fallo di mano di Skhiri e rigore per il Mali con Koné che non sbaglia battendo Ben Said. I tunisini provano la reazione e al 76' falliscono la grande chance con Khazri, anche lui dal dischetto, che si fa ipnotizzare da Mounkoro. Le Aquile maliane riescono a mantenere il vantaggio nel finale, dove c'è spazio anche per Lassana Coulibaly della Salernitana (in campo all'81') e per un rosso dell'appena entrato Touré. Nell'altro match del medesimo raggruppamento, iniziato con 45' di ritardo ed alcuni problemi tecnici durante gli inni nazionali, il Gambia di Musa Barrow, del romanista Darboe (subentrato al 64') e dei cugini Omar ed Ebrima Colley (il primo in forza alla Samp, il secondo allo Spezia in prestito dall'Atalanta) batte di misura la Mauritania: per gli Scorpioni, decisiva la rete di Jallow su assist dell'attaccante di proprietà del Bologna.

Tunisia-Mali: tabellino e statistiche

Mauritania-Gambia: tabellino e statistiche

Coppa d'Africa, le classifiche dei gironi

La Costa d'Avorio supera la Guinea Equatoriale

Terzo match di giornata e terzo 1-0: va in scena tra la Guinea Equatoriale del 'monzese' José Machin (in campo fino al fischio finale) e la Costa d'Avorio degli 'italiani' Kessié (out al 71') e Traoré (90' in panchina), della vecchia conoscenza della Serie A Kouamé (inserito all'82') e dei talenti della Premier Pépé e Baily. A decidere l'incontro è il gol di Gradel al 5'. Gli Elefanti balzano così in testa al gruppo E, con Algeria e Sierra Leone a quota 1 e la 'Syli Nationale' ultima a 0.

Guinea Equatoriale-Costa d'Avorio: tabellino e statistiche

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...