Bundesliga, tagli sospetti: lite tra parrucchieri e giocatori in Germania

I barbieri sono chiusi dal 16 dicembre a causa del lockdown ma in campo i calciatori sfoggiano acconciature particolari: lettera del sindacato alla Federcalcio tedesca

Bundesliga, tagli sospetti: lite tra parrucchieri e giocatori in Germania© Getty Images

TORINO - "È con grande disappunto che abbiamo dovuto scoprire in questi giorni che la maggior parte dei calciatori è andata in campo con i capelli appena tagliati: testa rasata, collo e tempie rifilate di pochi millimetri, contorni netti. Acconciature che solo i parrucchieri professionisti possono realizzare, tra l'altro con attrezzature e strumenti di precisione. È evidente che si siano rivolti ad acconciatori professionisti per un servizio a domicilio e questo mette sotto pressione un intero settore, perché viola i regolamenti in atto e alimenta il lavoro clandestino" si legge nella lettera, pubblicata in parte da Der Spiegel, inviata dal sindacato dei parrucchieri in Germania al presidente della Federcalcio tedesca, Fritz Keller, per chiedere ai calciatori professionisti di mostrare solidarietà verso questo settore del commercio. In Germania, infatti, barbieri e parrucchieri sono chiusi dal 16 dicembre per l'emergenza Coronavirus ma in Bundesliga ci sono tantissimi calciatori che continuano a sfoggiare look particolari, acconciature che solo un professionista di forbice e rasoio può realizzare con tale precisione. I giocatori si fanno servire a domicilio? Se così fosse, la pratica (ugualmente vietata dalla lotta al Covid) rischierebbe di compromettere l'attività dell'intera categoria. 

TS League europei

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...