Tuttosport.com

Jorge Jesus: «Juve, ora non ci fermiamo più»

Benfica in finale anche di Coppa di Lega portoghese, battuto il Porto ai rigori. Il tecnico: «Vogliamo chiudere la stagione con tante gratificazioni»twitta

lunedì 28 aprile 2014

OPORTO. E così, dopo aver vinto il campionato portoghese, il Benfica va anche in finale di Coppa di Lega, dove dopo aver eliminato il Porto (fatto fuori anche dalla Coppa di Portogallo) incontrerà il Rio Ave.

PRECAUZIONI Al di là di qualche patema emotivo, protrattosi fino ai calci di rigore, non si può affermare che il Benfica esca particolarmente provato da questa semifinale in ottica Europa League, in vista cioè della semifinale di ritorno prevista allo Juventus Stadium giovedì prossimo. Il tecnico Jorge Jesus, infatti, ha risparmiato praticamente tutti i titolari ad eccezione di Cardozo, Sulejmani e André Gomes. La situazione d’emergenza in cui versa la squadra, infatti, non gli permette di chiedere eccessivi straordinari alla truppa. Addirittura, il capitano Luisao, perno della difesa dei portoghesi, non è neppure stato convocato.

SODDISFAZIONE Utilissima, invece, la sfida di ieri, lo è stata dal punto di vista del morale. Il Benfica - dopo aver già messo in cassaforte la conquista del titolo di Portogallo - ha infatti centrato l’accesso alla sua seconda finale della stagione (coppa di Lega e Coppa di Portogallo) puntando ora ad arrivare anche in finale di Europa League. Jesus è ovviamente più che soddisfatto: «L’espulsione di Vitoria ci ha complicato le cose, ma abbiamo comunque mantenuto un ottimo atteggiamento tattico. Non abbiamo perso la calma e siamo rimasti organizzati. Difendere bene è un’arte, puoi farlo solo quando hai dei campioni a disposizione. Meritiamo di giocare un’altra finale, vogliamo chiudere la stagione con tante gratificazioni: non ci fermiamo più...». Gli fa eco Enzo Perez: «Stiamo facendo una stagione straordinaria, avanti così».

Tutte le notizie di Europa League

Approfondimenti

Commenti