Tuttosport.com

© Ansa

Real-Granada 9-1: manita Ronaldo, doppietta Benzema e Bale, ora i Blancos sono a -1 dal Barça

La squadra di Ancelotti prova a mettere il fiato sul collo al Barcellona. Ora si trova ad una sola lunghezza dai catalani e a +5 dall'Atletico Madridtwitta

domenica 5 aprile 2015

TORINO - Dopo la dura sconfitta contro il Barcellona, il Real Madrid torna alla vittoria. I Blancos, nella sfida valevole per la 29ª giornata della Liga, battono al Santiago Bernabeu il Granada per 9-1, grazie alla manita di Ronaldo, doppietta di Benzema, Bale e autogol di Mainz. Gol bandiera per Ibanez. Nonostante il periodo di polemiche, il club madridista conferma di essere imbattibile in casa, tanto da collezionare 12 vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta in 14 partite di campionato giocate al Bernabeu. L’ultima deblace interna risale, addirittura, al 13 settembre 2014, quando l’Atletico Madrid ha portato a casa il derby con il risultato di 2-1. Continua, invece, il tabù madrileno per il Granada. La squadra di proprietà di Gino Pozzo, infatti, non coglie un successo in casa dei campioni d’Europa da ben 41 anni (20 gennaio 1974). Con il ritorno alla vittoria, il Real Madrid prova a mettere il fiato sul collo al Barcellona. Ora la squadra di Ancelotti si trova ad una sola lunghezza dai catalani (impegnati stasera contro il Celta Vigo), in una battaglia per il primato che potrebbe caratterizzare il finale di Liga. Situazione delicata, invece, per il Granda, attualmente penultimo con appena 23 punti.

PRIMA POKER PER IL REAL... - Inizia subito forte il Real Madrid. All'8' il portiere del Granada, Oier Olazabal deve fare gli straordinari. Benzema prova il tiro all'angolino basso di destra ma l'estremo difensore compie una notevole parata evitando il gol. Standing ovation per Oier. Non può fare niente però al 26': Bale mostra tutta la sua tecnica all'interno dell'area e la concretizza con un gol fantastico che lascia il portiere di stucco. 13° gol in campionato per il gallese che riceve tutti gli applausi del Bernabeu. Dopo appena 5 minuti, James Rodriguez (fresco dal recupero dopo l'infortunio) potrebbe andare alla conclusione ma preferisce servire il proprio compagno meglio posizionato. Ronaldo riceve quindi palla e trasforma l'assist segnando all'angolino basso di destra. 32° gol in Liga per il Pallone d'Oro e doppio vantaggio per i Blancos. Ma non finisce qui lo spettacolo al Bernabeu e non si ferma nemmeno CR7: in 8 minuti realizza prima la doppietta (al 36') e poi la tripletta (211° gol in Liga) con un'autentica perla scagliata appena fuori area: colpisce con forza e spedisce il pallone in rete sulla destra. Solo Hierro realizzò una tripletta più veloce (in 7 minuti di gioco).

...POI MANITA DI RONALDO - Ma nella ripresa il Real non si ferma. Al 52' Benzema firma la manita per i Blancos con un tiro da distanza ravvicinata al centro, poi al 54' è sempre Ronaldo: il portoghese cala il poker personale e sale a quota 35 gol in questa stagione, staccando Messi rimasto a 32. Dopo appena 2 minuti arriva anche la settima rete per i blancos: Benzema realizza la sua doppietta personale, trova una prateria davanti e, senza esitare, calcia trovando il gol all'angolino basso di destra. Il Granada si sveglia solo al 74': Ibanez segna il gol bandiera. Ma i gol non sono finiti: all'83' il Real arriva a quota 8 gol grazie all'autorete di Mainz. A chiudere lo show al Bernabeu ci pensa ancora Ronaldo che firma la manita personale: salta alto nell'area piccola per raggiungere il calcio piazzato di Modri? e di testa trasforma in rete sulla sinistra.

REAL MADRID-GRANADA 9-1: TABELLINO E STATISTICHE

Tutte le notizie di Liga

Approfondimenti

Commenti