Tuttosport.com

Liga, Real Madrid campione di Spagna per la 33ª volta
© EPA

Liga, Real Madrid campione di Spagna per la 33ª volta

Le Merengues, vincendo 2-0 contro il Malaga, si sono laureati campioni e adesso possono iniziare a pensare alla finale di Champions League contro la Juventus: Barcellona-Eibar 4-2, 37 gol stagionali per Messitwitta

domenica 21 maggio 2017

MALAGA (SPAGNA) - Il Real Madrid è campione di Spagna. Le merengues tornano a vincere la Liga dopo quattro anni di astinenza. I blancos sbaragliano la concorrenza del Barcellona, a un passo fino all'ultima giornata. Il Real, traghettato da Zidane, conquista la sua 33ª Liga vincendo 2-0 in casa del Malaga, un trionfo fondamentale visto il 4-2 dei blaugrana contro l'Eibar. Cristiano Ronaldo apre le marcature dopo 2 minuti per mettere subito in chiaro le motivazioni del Madrid: il portoghese, al suo 25° gol in campionato, trafigge il portiere avversario con una conclusione imparabile a pochi metri dalla porta. Il raddoppio arriva nei primi minuti del secondo tempo e porta la firma di Karim Benzema: l'attaccante blanco è rapidissimo a spingere in rete l'assist involontario di petto di Varane sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il Real Madrid sale quindi a 93 punti, tre in più del Barcellona che finisce in seconda posizione un campionato mai avuto in pugno. Zidane, Ronaldo e tutto il Real possono festeggiare, ma la testa vola subito al 3 giugno e a Cardiff quando le merengues saranno impegnate nella finale di Champions League contro la Juventus: un appuntamento con la storia visto che il Madrid ha la possibilità di vincere la seconda Champions consecutiva, un traguardo mai raggiunto da nessuno. 

MALAGA-REAL MADRID 0-2: TABELLINO E STATISTICHE

BARCELLONA-EIBAR 4-2Il Barcellona vince, ma si deve accontentare del secondo posto. Luis Enrique saluta il Camp Nou con i tre punti recuperando un doppio svantaggio in mezz'ora, ma è il Real Madrid ad aggiudicarsi il campionato. Inui è l'eroe di giornata per poco più di un'ora: il giapponese apre le marcature al 6' e raddoppia al 61' con una conclusione spettacolare che prima di insaccarsi colpisce il palo. Al 63' il Barcellona accorcia grazie allo sfortunato autogol di Junca: per i blaugrana sembra tutto finito quando al 67' Messi si fa parare un rigore dal portiere avversario. Dopo poco più di 5 minuti, però, i tifosi tornano a sperare: Suarez pareggia e al 75' la Pulce ha una seconda chance dal dischetto che non spreca. Messi nel finale è scatenato e nei minuti di recupero arrotonda il risultato con la doppietta personale e il quarto gol per i blaugrana, il suo 37° in campionato, quello che probabilmente gli varrà la Scarpa d'Oro

Tags: Real MadridBarcellonaCristiano RonaldoLigaBenzema

Tutte le notizie di Liga

Approfondimenti

Commenti