Coronavirus, la Spagna mette a disposizione 500 milioni per i club

Il presidente della Federcalcio Rubiales annuncia che tutti i club di prima e seconda divisione potranno avere fino a 20 milioni a testa, rimborsabili in cinque-sei anni

© EPA

MADRID (Spagna) - La Federcalcio spagnola aiuta economicamente i propri club dopo la sospensione dei campionati per l'emergenza Coronavirus con ben 500 milioni. Tutti i club di prima e seconda divisione potranno avere fino a 20 milioni a testa, rimborsabili in cinque-sei anni, mentre per le serie inferiori e per il calcio a cinque sono previsti prestiti. L'annuncio è del presidente federale Luis Rubiales, che ha così motivato la decisione dopo una conference call con i presidenti di tutte le federazioni regionali: "E' una somma importante che servirà per far fronte a questo momento di emergenza, dovuto alla pandemia. Il calcio conta poco di fronte a ciò che sta succedendo, ma dobbiamo darci tutti una mano". Il numero uno della Federcalcio spagnola si è anche espresso sul futuro dei campionati, attualmente bloccati: "Le varie competizioni devono finire. Ciò che uno conquista o perde deve essere frutto del campo. Comunque torneremo solo quando sarà possibile, non un minuto prima".

Commenti