Sport: "Messi e compagni pronti a rescindere il contratto con il Barcellona"

I calciatori blaugrana potrebbero appellarsi allo Statuto dei Lavoratori in caso il presidente Bartomeu imponesse il taglio degli stipendi

© Getty Images

BARCELLONA - I calcialtori del Barcellona potrebbero svincolarsi a novembre. Come riporta la testata spagnola Sport, questo è lo scenario da brividi che sta prendendo piede in queste ore in Catalogna, dove la guerra fra la dirigenza blaugrana e Messi e compagni si sta facendo sempre più aspra. Qualche settimana fa i dirigenti del club hanno chiesto ai suoi giocatori e dipendenti di tagliarsi gi stipendi del 30% per cercare di andare incontro alle perdite, visto il drastico calo degli introiti causato dalla pandemia. In caso, però, la proposta non venisse accettata, Bartmoeu è pronto a imporre il provvedimento procedendo anche senza il consenso dei giocatori. E qui, Messi e compagni sarebbero pronti a ricorrere alle maniere forti.

Lo spogliatoio, infatti, potrebbe appellarsi allo Statuto dei Lavoratori e rescindere unilateralmente il contratto liberandosi per novembre. Uno scenario che mette i brividi a tifosi e dirigenti, che questo mercoledì sono pronti ad incontrare il gruppo per discutere la questione e decidere le eventuali modalità di taglio agli stipendi. Il Barcellona sarà rappresentato da due avvocati del lavoro, mentre i calciatori hanno deciso che non avranno una rappresentanza al tavolo. Il punto principale che i giocatori vorrebbero discutere è l'abbassamento del salario e poi il modo con cui la società si è rivolta a loro evidenziando una grande mancanza di dialogo fra le parti. Inoltre, Griezmann e i compagni di spogliatoio hanno chiesto alla dirigenza di non far rientrare nel taglio anche i dipendenti del club, che rappresenta solamente il 3% delle spese complessive. 

Intanto, la situazione di Bartomeu sembra tutt'altro che tranquilla. Da quest'estate, infatti, il presidente ha perso l'appoggio di molti suoi soci che hanno deciso di prendere in mano la situazione e far arrivare al Consiglio d'Amministrazione una mozione di sfiducia. "Mes que una Mociò" - "Più che una mozione" - è il nome che i soci hanno dato alla raccolta firme che ha raggiunto e superato il numero minimo di partecipazioni per mandare a casa l'attuale presidente blaugrana.

Commenti