Caso Perez, il Real: "Chiesti 10 milioni per cancellare gli audio"

Altri retroscena emergono in merito alle conversazioni private del patron delle Merengues pubblicate dal quotidiano spagnolo El Confidencial

Caso Perez, il Real: "Chiesti 10 milioni per cancellare gli audio"

MADRID (Spagna) - Come prevedibile è scoppiata una bomba mediatica dopo la pubblicazione da parte del quotidiano spagnolo 'El Confidencial" delle conversazioni private di Florentino Perez. Si tratta di vocali in cui l'attuale patron del Real Madrid spara a zero su tutti, da Cristiano Ronaldo a Mourinho, passando per Casillas, Raul e molti altri. Sono però delle parole "rubate" e pubblicate chiaramente senza l'autorizzazione del diretto interessato.

L'audio choc di Florentino Perez

Real Madrid, 10 milioni di ricatto

Nella giornata di ieri il club madrileno ha pubblicato un comunicato sul proprio sito ufficiale, prendendo posizione in merito all'accaduto. Oggi la vicenda si arricchisce di un nuovo capitolo, perché lo stesso Real Madrid ha scritto sul suo profilo Twitter che nel 2011 il giornalista Jose Antonio Abellan avrebbe ricattato il vicepresidente Eduardo Fernádez de Blas, chiedendogli 10 milioni di euro in cambio della "sparizione" di questi audio registrati in maniera illegale e successivamente manipolati: “Il Transistor di Onda Zero rivela che Abellán ha avuto nel 2011 un incontro con il vicepresidente del Real Madrid, Eduardo Fernández de Blas, al ristorante Combarro, dove lo ha ricattato chiedendogli 10 milioni di euro per far sparire gli audio registrati in modo illegale e manipolato“.

Superlega, frecciata di Perez alla Roma
Guarda il video
Superlega, frecciata di Perez alla Roma

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...