Psg, Al-Khelaifi contro la Superlega: "Il calcio è di tutti"

Il presidente del club francese è contrario alla nuova competizione: "Continueremo a lavorare con la Uefa, la European Club Association e tutte le parti interessate del calcio europeo"

1. Nasser Al-Khelaifi© www.imagephotoagency.it

PARIGI - "Il Psg ha la ferma convinzione che il calcio sia uno sport per tutti. Sono coerente su questo punto fin dall'inizio. Va ricordato che come squadra di calcio, siamo una famiglia e una comunità, il cui cuore sono i nostri sostenitori, dobbiamo ricordarlo". Così il patron del Psg, Nasser Al-Khelaifi, si è espresso riguardo alla nuova Superlega, con il club francese fuori dai 12 fondatori. "Sono onorato della fiducia riposta in me dai miei colleghi dell'ECA - prosegue il presidente del Psg - per rappresentarli nel Comitato Esecutivo della UEFA. Il calcio europeo è in un momento cruciale, in cui tutte le parti interessate devono lavorare insieme, in buona fede, per proteggere lo sport che tutti amiamo.".

Superlega, ecco le prime pagine dei quotidiani europei
Guarda la gallery
Superlega, ecco le prime pagine dei quotidiani europei

"Il Psg lavorerà con la Uefa"

"Il Paris Saint-Germain continuerà a lavorare con la Uefa, la European Club Association e tutte le parti interessate del calcio europeo sulla base dei principi di buona fede, dignità e rispetto reciproco.", ha concluso Al-Khelaifi secondo il quale "Qualsiasi proposta senza il supporto della Uefa, organizzazione che si impegna a promuovere gli interessi del calcio europeo da quasi 70 anni, non risolve i problemi che la comunità calcistica si trova attualmente ad affrontare.".

TS League europei

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...