Donnarumma: "Resto al Psg per vincere la Champions League"

Il portiere azzurro ha commentato così la sua prima stagione in Francia: "Anno di ambientamento, ma sono felice". E afferma: "Vorrei il Milan campione d'Italia"
Donnarumma: "Resto al Psg per vincere la Champions League"© Pressinphoto/LaPresse

PARIGI (Francia) - In panchina nel match decisivo per la vittoria del campionato del Psg, Gigi Donnarumma ha commentato a Sky la sua prima stagione vissuta in Francia: ""E' stata una bella soddisfazione. Per me si è trattato di un anno di ambientamento, ma sono davvero contento per com'è andata. Ci dispiace aver dato una delusione ai nostri tifosi in Champions League, ma proveremo a rifarci". Il portiere ex Milan è sicuro del suo futuro al Parco dei Principi: "Resto al Psg e proverò a vincere la Champions League". Sul comportamento di alcuni tifosi, che in segno di protesta per la deludente stagione europea dei parigini e per la gestione della proprietà qatariota hanno deciso di abbandonare gli spalti al 75', Donnarumma ha commentato: "Ci è dispiaciuto molto anche perchè ci hanno sempre supportato e sono stati il nostro dodicesimo uomo in campo. Li capiamo, anche noi volvamo fare bene in Europa: abbiamo sofferto nello spogliatoio dopo l'eliminazione, ma l'obiettivo di questa sera era vincere lo scudetto e in futuro proveremo a rifarci anche in Champions".

Psg, Leonardo: "Dualismo Navas-Donnarumma? Situazione chiara"

Psg, Pochettino: "Grandi meriti per la vittoria in Ligue 1"

"Messi il migliore al mondo. Scudetto? Vorrei il Milan campione d'Italia"

La vittoria del campionato è passata dai piedi di Messi, autore del gol del momentaneo vantaggio contro il Lens (gara terminata 1-1): "Leo continua a essere il migliore al mondo. E un grandissimo ragazzo, per noi è molto importante e lo abbiamo visto in una partita decisiva. Oltre a lui tutti coloro che scendono in campo sono dei campioni, abbiamo una grandissima squadra e ora dobbiamo solo cercare di finire il campionato nel migliore dei modi". Donnarumma poi commenta il dualismo con Keylor Navas: "Sono qui per fare il titolare. Come ho già  detto, per me è stato un anno di ambientamento: non è stato facile cambiare, lingua e abitudini. Con Navas ho un ottimo rapporto ma, come ha dichiarato anche lui, non è stato facile vivere questa competizione. Le cose sicuramente devono cambiare". In chiusura il portiere della Nazionale italiana parla della Serie A: "Vorrei il Milan campione d'Italia. Sento spesso i miei compagni, gli auguro di vincere lo scudetto perchè stanno facendo una grandissima stagione e Pioli sta lavorando molto bene".

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...