Tuttosport.com

Premier League, McTominay non basta al Manchester United: 1-1 contro l'Arsenal
© Getty Images
0

Premier League, McTominay non basta al Manchester United: 1-1 contro l'Arsenal

Solo un pareggio per i Red Devils che non riescono a battere i Gunners. Ci pensa Aubameyang nella ripresa a tenere a galla la squadra di Emery

lunedì 30 settembre 2019

MANCHESTER - Nella splendida cornice di Old Trafford, il Manchester United non vince: finisce 1-1 contro l'Arsenal di Emery grazie ai gol di McTominay nel primo tempo per i Red Devils e del solito Aubameyang per i Gunners nella ripresa. Capitolo 201 della storica rivalità tra queste due formazioni che hanno fatto la storia del calcio d'Oltremanica, e non solo, con lo United che ha provato a portarsi a casa l'intera posta in palio con un arrembaggio finale, ma senza riuscirci. Bellissima la rete del centrocampista di Solskjaer che nel finale del primo tempo sblocca il match, ma un errore di Tuanzebe e la freddezza del numero 14 dell'Arsenal regalano il pareggio ai Gunners. Un punto che serve a poco ad entrambe le squadre, ma la squadra di Emery fuori casa si accontenta di un buon punto salendo a quota 12 in classifica.

Tabellino Manchester United-Arsenal

Poche occasioni, ma McTominay trova il destro giusto

Monday night che chiude la settima giornata di Premier League con una gara che vale tanto per entrambe le formazioni. Novità di formazione importanti da entrambe le parti: i Red Devils recuperano Pogba e Rashford dal 1' con Solskjaer che lancia da titolare anche il giovane Tuanzebe sulla sinistra al posto dell'infortunato Wan-Bissaka con Young spostato a destra. Risponde Emery, per quanto riguarda i giovani, dando fiducia da titolare a Saka, classe 2001, ad accompagnare Pépé e Aubameyang in avanti provando a non far rimpiangere l'infortunato Lacazette. Si comincia con la fitta pioggia di Manchester ad essere protagonista nella parte iniziale del match con tanti palloni sbagliati dai calciatori in campo. Prima occasione vera che arriva solo alla mezz'ora, infatti, con Pereira che calcia dal limite, ma Leno si oppone bene. Gara equilibrata e molto dura, con tanti falli, ma che non regala tanto spettacolo. Saka, tuttavia, dimostra di poter essere una spina nel fianco del Manchester saltando costantemente l'uomo che lo contrasta, così come James mette in seria difficoltà Chambers dall'altra parte senza, però, creare occasioni da rete. Nel finale di tempo il match si apre: prima la ripartenza dell'Arsenal che può essere fatale per i Red Devils  a causa dello scivolone di Pereira che permette a Saka di involarsi verso la porta, ma De Gea risponde in tuffo per poi ripetersi sul tap-in di Guendouzi quasi a botta sicura. La ripartenza letale, allora, è a favore del Manchester United che con James mette al centro un pallone sul quale Rashford arriva in ritardo, ma riesce a giocarlo all'indietro dove c'è McTominay che stoppa di suola e con il destro dal limite fa partire un siluro sotto la traversa che fa impazzire l'Old Trafford e regala l'1-0 ai Red Devils.

Aubameyang la riprende

La ripresa è di certo più divertente della prima frazione perché entrambe le squadre giocano in maniera più aperta concedendo qualche ripartenza agli avversari. E' l'Arsenal a cercare il pareggio ed andarci vicino con Torreira che, liberato in area da Aubameyang, non si coordina al meglio e strozza il tiro. Subito dopo, l'ex Samp esce in favore di Ceballos e l'Arsenal trova il pareggio grazie ad un suicidio del Manchester United. Errore grave in costruzione di Tuanzebe che regala la palla a Saka: di prima, il classe 2001 verticalizza per Aubameyang che, come al solito, non sbaglia superando De Gea con lo scavetto. Inizialmente annullato per fuorigioco sbandierato dall'assistente, ci pensa il VAR a convalidare il pareggio vista la posizione nettamente regolare dell'attaccante dei Gunners. I Red Devils si smontano e arriva subito la palla per il 2-1 a favore dell'Arsenal con Saka che a botta sicura si mangia il gol del vantaggio colpendo Maguire a porta praticamente spalancata su palla rasoterra di Chambers dalla fascia. L'inerzia della gara cambia con l'Arsenal che si mette in condizione di voler vincere questa gara, ma i Red Devils quando attaccano fanno paura come dimostra Pogba che prova ad aprire un destro a giro dal limite che esce di pochissimo. Altra occasione clamorosa per il Manchester che si rende molto pericoloso al 70' da calcio d'angolo battuto perfettamente da Young che trova sul secondo palo McTominay da solo in area piccola, ma che non riesce a trovare la via della rete sparando alto da pochi metri. Dopo una prima parte della ripresa tutta a favore dei Gunners, nel finale sono i Red Devils a cercare il gol del vantaggio con maggiore insistenza: ci prova, infatti, anche Maguire con il destro da fuori area, ma Leno risponde in calcio d'angolo. Arrembaggio del Manchester United nel finale: punizione dal limite al 90' conquistata da McTominay, Rashford la batte dai 20 metri ma Leno sul suo palo è concentrato e non si fa sorprendere smanacciandola lontano. 

Premier League Arsenal Manchester United

Caricamento...

Classifica

Premier League - 24° Giornata

Liverpool 67 Crystal Palace 30
Manchester City 51 Everton 30
Leicester 48 Burnley 30
Chelsea 40 Newcastle 30
Manchester Utd 34 Brighton and Hove Albion 25
Tottenham 34 A. Villa 25
Wanderers 34 West Ham 23
Sheffield United 33 Bournemouth 23
Southampton 31 Watford 23
Arsenal 30 Norwich 17

Risultati

PREMIER LEAGUE - 24° GIORNATA

Bournemouth - Brighton and Hove Albion 3 - 1
A. Villa - Watford 2 - 1
Everton - Newcastle 2 - 2
Sheffield United - Manchester City 0 - 1
Crystal Palace - Southampton 0 - 2
Chelsea - Arsenal 2 - 2
Leicester - West Ham 4 - 1
Tottenham - Norwich 2 - 1
Manchester Utd - Burnley 0 - 2
Wanderers - Liverpool 1 - 2