Premier League, Mané e il Liverpool piegano il Chelsea. Tottenham, show di Son

L'attaccante dei Reds firma una doppietta e regala tre punti a Jurgen Klopp: Alisson para un rigore a Jorginho. Dopo la sconfitta con l'Everton all'esordio, gli Spurs battono il Southampton 5-2: poker del sudcoreano e rete di Kane. Il Brighton a valanga contro il Newcastle, 4-2 del Leicester sul Burnley

© EPA

SOUTHAMPTON (INGHILTERRA) - Il Tottenham di Mourinho si rialza dopo aver perso la gara di esordio in Premier League con l'Everton. Gli Spurs cambiano volto immediatamente imponendosi 5-2 contro il Southampton. Spettacolare la prestazione fornita da Son e Harry Kane. Poker per il sudcoreano e altrettanti assist più una rete per il centravanti inglese. Torna a sorridere lo Special One, in attesa di Bale e Regulion. Tre punti pesanti anche per il Liverpool, che vince 2-0 in trasferta sul campo del Chelsea. La squadra di Lampard resiste un tempo, ma crolla nella ripresa sotto i colpi di Mané dopo essere rimasta in dieci per l'espulsione di Christensen al termine della prima frazione di gioco. Al 75' Jorginho sbaglia un calcio di rigore facendosi parare il tiro dagli undici metri da Alisson.

Liverpool, Mané stende il Chelsea

Due vittorie su due gare per il Liverpool di Jurgen Klopp in campionato. I reds, dopo aver sueprato il Leeds di Bielsa nello scorso turno, si impongono per 2-0 alla Stamford Bridge contro il Chelsea di Frank Lampard. Episodio chiave del match l'espulsione al 45' del difensore dei blues Andreas Christensen. Nella ripresa, il Liverpool con un uomo in più sblocca la gara 50' con Mané. Quattro minuti dopo i Reds raddoppiano ancora con il senegalese. Da segnalare un penalty fallito dall'ex Napoli Jorginho al 73'. Con questo successo il Liverpool aggancia in vetta alla classifica Everton, Arsenal e Crystal Palace.

Chelsea-Liverpool, curiosità e statistiche

Poker per Son, Kane sontuoso

Parte bene il Tottenham che trova il gol al 3' grazie a una bella girata di Kane. La rete, però, viene annullata dal VAR a causa di un fuorigioco di Son. Al 17' la tecnologia ricambia il favore agli Spurs. Danny Ings segna ma, dopo pochi secondi, il gol non viene convalidato. Il centravanti del Southampton, però, trova la rete al 32' portando in vantaggio i padroni di casa. In chiusura di primo tempo Son viene servito in profondità e buca McCharty realizzando la rete del momentaneo 1-1. Nella ripresa si scatena il sudcoreano che realizza altri tre gol tra il 47' e il 73'. All'82' Kane corona con una rete una meravigliosa prestazione. Conclusione di Lamela che finisce sul palo, sulla ribattuta accorre il centravanti inglese che fa 5-1. All'89' arriva un calcio di rigore per i padroni di casa a causa di un tocco di mano di Doherty. Dal dischetto Ings fa doppietta fissando il risultato sul definitivo 5-2.  

Southampton-Tottenham, curiosità e statistiche 

Sonora sconfitta per il Newcastle

Rotondo successo per 3-0 del Brighton al St. James Park contro il Newcastle nella seconda giornata del campionato di Premier League. La gara si sblocca subito, dopo quattro minuti, con un rigore trasformato da Maupay. Nemmeno il tempo di provare a reagire per il Newcastle che il Brighton radoppia al 7', ancora con Maupay. All'83' il sigillo di Connolly a fissare il punteggio sul definitivo 3-0. Da segnalare nei minuti finali l'espulsione di Yves Bissouma del Brighton. Primi tre punti in classifica per la squadra allenata da Graham Potter

Premier League, gli ultimi risultati

Leicester, poker al Burnley

Il Leicester travolge il Burnley: al King Power Stadium passano in vantaggio gli ospiti al 10' con il gol di Wood, ma la squadra di Rodgers reagisce e al 20' pareggia con Barnes su assist dell'ex Atalanta Castagne. Nella ripresa le Foxes partono forte e dopo 5' trovano il vantaggio grazie all'autogol di Pieters. All'ora di gioco i padroni di casa allungano sul 3-1 con la rete di Justin, ma il Burnley non molla e al 73' accorcia le distanze con Dunne. Sei minuti più tardi, però, Praet chiude definitivamente i giochi siglando il gol del definitivo 4-2.

Leicester-Burnley, statistiche e curiosità

Commenti