Premier, Wenger su Mourinho: "Sembra di stare all'asilo. È un provocatore"

L'ex tecnico dell'Arsenal ha replicato allo Special One che ha commentato sarcasticamente la sua scelta di non menzionarlo nell'autobiografia

© Getty Images

PARIGI - Quella fra Arsene Wenger e Josè Mourinho è una rivalità destinata a non spegnersi mai. L'ex tecnico-manager dell'Arsenal ha risposto alle dichiarazioni dello Special One, che aveva commentato sarcasticamente la scelta del francese di non menzionarlo nella sua autobiografia. "Le parole di Mourinho? Non mi danno fastidio. Da parte sua c'e' una provocazione continua, mi sento come all'asilo con lui ma fa parte del suo personaggio. Le cose non stanno come sostiene Jose. Lo abbiamo battuto e ci sono stati anche molti pareggi. E sottolineo che siamo stati noi a vincere perché un allenatore è lì per ottenere il massimo dalla sua squadra". Così Arsene ha risposto all'ex tecnico dell'Inter che aveva commentato sarcasticamente la sua scelta du non parlarne nel suo libro: "Lo capisco, non mi ha mai battuto, percheédovrebbe scrivere un capitolo su 14 confronti e nessuna vittoria?".

Commenti