Guardiola smonta la Superlega: "Embrione che non respira"

Le parole del tecnico del Manchester City sulla competizione: "Non si può parlare di sport quando il successo è garantito e non importa quanto perdi"

Guardiola smonta la Superlega: "Embrione che non respira"© EPA

MANCHESTER (REGNO UNITO) - Pep Guardiola ha parlato della Superlega nella conferenza stampa alla vigilia del match che il Manchester City disputerà contro l'Aston Villa: "Non si può considerare sport quando il successo è garantito e non importa quanto perdi. E' scomodo per noi esporci perchè non abbiamo abbastanza informazioni al riguardo. Posso solo parlare di ciò che sappiamo oggi. Sostengo il mio club e conosco le persone che lavorano. Faccio parte di questa società ma ho anche le mie opinioni".

Guardiola: "Non ho parlato ancora con i giocatori"

Il tecnico del Manchester City, inoltre, ha rivelato di aver scoperto della creazione della Superlega solo poche ora prima che uscisse il comunicato domenica sera: "Solskjaer, Klopp, Arteta, Tuchel, siamo tutti nella stessa posizione. Parliamo sei volte a settimana di tutto. Mi piacerebbe che il presidente di questo comitato facesse il giro del mondo e ci dicesse perchè l'Ajax non è presente o se mai lo sarà. Non ho parlato ancora con i miei giocatori della Superlega perchè è un torneo che non respira ancora, è un embrione. La prossima settimana giocheremo la Champions League e cercheremo di raggiungere la finale e l'anno prossimo saremo ancora in Europa perchè ce lo meritiamo, ce la siamo conquistata in campo. Ognuno fa il suo interesse, dalla Premier League alla Uefa"

Tutte le news e gli aggiornamenti sulla Superlega

Proposta shock: "Real, Chelseal e City fuori dalla Champions"
Guarda il video
Proposta shock: "Real, Chelseal e City fuori dalla Champions"

TS League europei

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...