Superlega, protesta dei tifosi del Manchester United: "Glazer via"

Lo stop al torneo non placa l'ira degli ultras dei Red Devils, che ottengono di parlare con il tecnico Solskjaer

Superlega, protesta dei tifosi del Manchester United: "Glazer via"© Twitter @Red Issue

MANCHESTER (Gran Bretagna) – Il naufragio della Superlega non ferma la protesta dei tifosi del Manchester United, che stamattina si sono presentati davanti al centro di allenamento della squadra, a Carrington, per cercare di impedire l’ingresso ai calciatori. "Glazers Out", "51% MUFC", "Decidiamo noi quando giocate" sono gli striscioni esposti dagli ultras dei Red Devils presso il Trafford Training Centre. Ieri il co-presidente Joel Glazer ha pubblicato una lettera di scuse, ma non è bastato a calmare l'ira dei tifosi, che da tempo sono insofferenti verso i magnati statunitensi, dal 2005 alla guida del club.

Tifosi a colloquio con Solskjaer

A calmare gli animi e a convincere i tifosi a lasciare Carrington sono intervenuti il tecnico Ole Gunnar Solskjaer, il dt Darren Fletcher e il centrocampista Nemanja Matic, oltre all'ex giocatore Michael Carrick, oggi nello staff tecnico dei Red Devils. Alcuni calciatori del Manchester United hanno dovuto faticare per entrare nel centro di allenamento: "Intorno alle 9 di questa mattina un gruppo ha avuto accesso al campo di allenamento del club - fanno sapere dai Red Devils, in una dichiarazione riportata da Metro Uk - l'allenatore e altri hanno parlato con loro. La struttura è rimasta al sicuro e il gruppetto ha poi lasciato la zona". 

Tutte le news e gli aggiornamenti sulla Superlega

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...