Manchester City, Mendy rimane in carcere per violenza sessuale

Il francese si è visto negare la richiesta di libertà condizionata: dovrà restare dietro le sbarre fino al 24 gennaio, quando inizierà il processo

Manchester City, Mendy rimane in carcere per violenza sessuale

LIVERPOOL (Gran Bretagna) - Il 27enne Benjamin Mendy dovrà restare in carcere fino all'inizio del processo, previsto per l'anno prossimo, che lo vede imputato del reato di violenza sessuale ai danni di due donne e una minorenne. La Chester Crown Court ha infatti respinto la richiesta di libertà provvisoria presentata per la terza volta dagli avvocati del terzino del Manchester City, che si trova in custodia cautelare da fine agosto. Al termine di un'udienza durata meno di un'ora, il giudice Patrick Thompson ha stabilito che il giocatore (che vanta 10 presenze nella nazionale francese) dovrà restare nel carcere di Liverpool fino al processo che inizierà il 24 gennaio 2022. 

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...