Brasile, un turno al portiere con il cellulare in campo

Le immagini di Santos, calciatore dell'Atletico Paranaense, avevano fatto il giro del mondo: ora è arrivata la sanzione
Brasile, un turno al portiere con il cellulare in campo

TORINO - Costa una giornata di squalifica a Santos l'utilizzo del cellulare in campo. Il Tribunale superiore della giustizia ha infatti ribaltato la decisione della Commissione disciplinare, che aveva assolto il portiere dell'Atletico Paranaense, costretto a saltare il match di domenica prossima contro il Vitoria all'Arena da Baixada. Prima della gara di campionato dello scorso 13 maggio contro l'Atletico Mineiro, Santos entrò in campo con un cellulare, utilizzandolo finché l'arbitro Luiz Flavio de Oliveira non diede il fischio d'inizio. Il giorno dopo, il club brasiliano spiegò che si trattava di una campagna di marketing, ideata in collaborazione con due sponsor, ma priva dell'autorizzazione della Cbf, la federcalcio brasiliana. Inizialmente graziato, Santos è stato sospeso un turno, mentre al club è stata inflitta una multa di 50.000 reais, circa 11.500 euro (in collaborazione con Italpress).

Neymar, magie a piedi scalzi
Guarda il video
Neymar, magie a piedi scalzi

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...