Italia donne, Guagni:
© Getty Images
0

Italia donne, Guagni: "Movimento in crescita, non siamo abituate a questo clamore"

Il difensore azzurro della Fiorentina in conferenza stampa: "Giamaica molto preparata sotto il profilo atletico, non sarà facile"

martedì 11 giugno 2019

REIMS (Francia) -"Stiamo bene, è stato un inizio importante: abbiamo giocato una partita bellissima e siamo molto contente. Con la Giamaica non sarà una gara facile, è una squadra molto preparata sotto il profilo atletico, corrono davvero tanto e ci daranno del filo da torcere" sono le parole di Alia Guagni in conferenza stampa. La Nazionale italiana femminile ha vinto all'esordio del Mondiale contro l'Australia e si prepara per il prossimo impegno contro la Giamaica.

Mondiale femminile, la carica di Alia Guagni

Dall'estate 2013 all'estate 2015, la Guagni è stata a Seattle e ha giocato in Seconda Divisione scoprendo una nuova realtà: "Li' una bambina che inizia a giocare a calcio è ben vista. Se in un impianto sportivo ci sono dieci campi, su nove giocano delle bambine. E' una realtà che in Italia stiamo iniziando ad intraprendere adesso e ci vorranno anni per raggiungere quel livello. L'obbligo imposto alle società professionistiche maschili di dotarsi di squadre femminili, i risultati raggiunti dalla Nazionale e gli investimenti fatti dalla Federazione sono la dimostrazione che questo è un periodo di svolta" ha spiegato il difensore azzurro della Fiorentina. Poi, la crescita del movimento calcistico femminile in Italia: "Non siamo abituate a tutto questo clamore, a fare interviste e conferenze stampa ogni giorno. E' bello perché ti fa capire che il movimento sta crescendo, ma non dobbiamo mai perdere di vista ciò che più conta, il rettangolo di gioco. Era un sogno poter raggiungere questi obiettivi e stiamo realizzando quel sogno".

Commenti

La Prima Pagina