Italia ko contro l'Olanda, azzurre salutano i Mondiali femminili
© www.imagephotoagency.it
0

Italia ko contro l'Olanda, azzurre salutano i Mondiali femminili

Le ragazze di Milena Bertolini sconfitte a Valenciennes per 2-0. Decisive le reti nel secondo tempo di Miedema e Van der Gragt

sabato 29 giugno 2019

VALENCIENNES (Francia) - L'Italia si arrende all'Olanda per 2-0 nei quarti di finale dei Mondiali femminili di Francia 2019. La nazionale allenata da Milena Bertolini tiene per oltre un tempo poi crolla nella seconda parte della ripresa. A segno per la squadra olandese Miedema e Van der Gragt.

Azzurre contratte, decisivi i calci piazzati

Ritmi molto bassi nella prima frazione di gioco del quarto di finale tra Olanda e Italia. Temperatura abbondantemente oltre i 30 gradi a Valenciennes. Allo scoccare della mezz’ora l’arbitro uruguaiano Umpierrez ha così consentito alle giocatrici una breve pausa per rifiatare e rinfrescarsi. Pochissime le azioni degne di nota nei primi 45’ minuti con le azzurre che agiscono principalmente in contropiede respingendo gli assalti di Miedema e Martens.

Tabellino Italia-Olanda Mondiali femminili

Al rientro in campo è l’Olanda che cerca con maggiore insistenza la via del gol. Al 57’ arriva la prima grande occasione per la nazionale Orange con un bellissimo tiro a giro della Van de Donk che finisce sulla traversa. Pochi minuti dopo arriva un’altra grande occasione per la nazionale campione d’Europa con una punizione di Spitse. La palla calciata di collo dalla centrocampista olandese fa la barba al palo alla destra della Giuliani e termina sul fondo. Ma l’appuntamento con il gol del vantaggio per le olandesi è solo rimandato di qualche minuto. Al 70’ la squadra guidata da Sarina Wiegman-Glotzbach guadagna una punizione dalla tre quarti. È la solita Spitse che si incarica di calciarla trovando perfettamente Miedema che svetta sola in area e indirizza di testa il pallone sul secondo palo.
Dieci minuti dopo arriva la rete che certifica la qualificazione in semifinale per l’Olanda. La combinazione è sempre la solita: punizione di Spitse e colpo di testa di una delle torri in maglia Orange. Questa volta è Van der Gragt a prevalere in area sulla difesa azzurra e a colpire di testa per il 2-0.

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina