Mondiale femminile, Morgan festeggia 'bevendo il tè': che polemica in Inghilterra
© AFPS
0

Mondiale femminile, Morgan festeggia 'bevendo il tè': che polemica in Inghilterra

Gli inglesi non hanno preso benissimo l'esultanza particolare della calciatrice degli Stati Uniti in semifinale

mercoledì 3 luglio 2019

TORINO - La nazionale degli Stati Uniti ha vinto 2-1 contro l'Inghilterra in semifinale ed è la prima finalista dei Mondiali di calcio femminile in Francia. La partita è stata decisa dal gol di Alex Morgan, attaccante statunitense che si è resa protagonista anche di un'esultanza molto particolare. Dopo aver siglato il 2-1, Morgan ha mimato il gesto di bere da una tazzina. Si presume tè, viste le abitudini degli avversari, che non l'hanno presa benissimo. Sul sito Bbc, infatti, si legge che la giocatrice inglese della Juventus, Lianne Sanderson, l'ha definita "sgradevole". Inolre, la Bbc scrive che Morgan si sarebbe potuta riferire anche ad un episodio "storico": nel 1773 un carico di tè proveniente dall'Inghilterra fu bruciato a Boston da ribelli americani e fu uno degli episodi che scatenò la Guerra di Indipendenza e che liberò le colonie dalla dominazione britannica.

Esultanza Morgan, polemica in Inghilterra

Un post sui social network della nazionale americana femminile, poi, conferma questa visione del fatto: "Il numero 13 nel giorno del suo compleanno. In onore di queste 13 colonie. Ecco il tè". La giocatrice statunitense, a fine partita, ha dichiarato: "So che Megan Rapinoe ha la migliore esultanza, ho provato a fare questo gioco anche io". C'è da notare che "That's the tea" è un'espressione colloquiale inglese che può corrispondere al nostro "questo è il fatto"/"ecco tutto". Si sarebbe potuta riferire semplicemente a questo. 

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina