Coppa Italia Socios, la Juve batte il Milan 5-3 e va in finale contro la Roma

La Vecchia Signora stacca il definitivo pass per la finalissima di Ferrara in virtù del doppio successo sulle rossonere. A Vinovo vanno a segno Staskova con una doppietta, Bonansea, Caruso e Boattin
Coppa Italia Socios, la Juve batte il Milan 5-3 e va in finale contro la Roma© Juventus FC via Getty Images

VINOVO - La Juventus batte il Milan anche nel match di ritorno della semifinale di Coppa Italia Socios e si qualifica per la finalissima di Ferrara – in programma il 22 maggio – da giocare contro le campionesse in carica della Roma. A Vinovo la gara termina 5-3 per la Vecchia Signora, che già all'andata aveva regolato le avversarie con un netto 6-1. Nel primo tempo di Vinovo è il Milan ad andare subito in vantaggio con Thomas, che con un delizioso pallonetto batte Aprile e suona la carica rossonera. Al 20' le ospiti vanno vicine al raddoppio con Adami, che dopo una mischia in area si ritrova il pallone tra i piedi e tenta la conclusione dal limite che però viene neutralizzata con sicurezza dall'estremo difensore bianconero. Al 32' la Juventus, che tiene i ritmi bassi e cerca di gestire il grosso vantaggio in possesso, ci prova direttamente da calcio piazzato con Boattin, il cui sinistro è preciso ma debole. In avvio di ripresa le rossonere spingono subito sull'acceleratore e trovano il 2-0 con Bergamaschi, che prima fa a sportellate con Lundorf e poi la mette alle spalle di Babb con un secco diagonale. La formazione di Montemurro, a questo punto, si fa sentire, e al 51' accorcia le distanze: Caruso tira in porta, Babb respinge e Staskova è puntuale all'appuntamento con il gol e la butta dentro. La gara si accende, il Milan ci crede e al 56' Bergamaschi fa 3-1 su assist di Piemonte e sigla la doppietta personale. Al 68', però, la Juventus va ancora a segno con Staskova per pareggiare i conti, poco dopo, con la neoentrata Bonansea al 78', che con un gran tiro dalla distanza la piazza all'incrocio. Il là al match, infine, lo mettono Caruso e Boattin, che completano la rimonta portando il risultato sul 5-3. All'80' Tucceri Cimini (espulsa per doppia ammonizione) stende in area Bonfantini e commette fallo da rigore, la numero 21 va sul dischetto e con freddezza trasforma; a seguire c'è gloria anche per il terzino classe '97, che all'87' chiude i giochi in acrobazia e regala alle sue compagne il definitivo passaggio in finale di Coppa Italia.

 

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...