Ceferin polemico sulla finale Champions femminile a Torino: "Abbiamo pagato..."

Il presidente del massimo organo calcistico sulla crescita del calcio femminile: "L'Uefa ha svolto grande lavoro. Crescita esponenziale"
Ceferin polemico sulla finale Champions femminile a Torino: "Abbiamo pagato..."© EPA

TORINO - "Lo sviluppo del calcio femminile è molto veloce. Abbiamo investito molto nell’educazione e in altre risorse, ma per UEFA tutti gli aspetti di sviluppo del calcio sono importanti". Lo ha dichiarato Alexander Ceferin, presidente dell'Uefa, alla vigilia della finale di Champions League femminile in programma questa sera all'Allianz Stadium di Torino tra Barcellona e Lione. Ai microfoni di Sky Sport, il numero uno del calcio europeo sottolinea l'esponenziale crescita del movimento nelle ultime stagioni, diventato ormai fenomeno globale: "Il calcio femminile è molto importante, ma allo stesso modo anche il calcio giovanile. Il calcio sta diventando una cosa grande, così come quello femminile, se paragoniamo il calcio femminile di oggi con quello di 5 anni fa, oggi è davvero un altro sport".

Barcellona-Lione: tutto pronto a Torino per la finale di Champions femminile

Frecciata di Ceferin a Juve e Agnelli

Secondo Ceferin, la crescita del movimento pallonaro femminile passa attraverso l'organizzazione di eventi come la finale di Torino e la centralizzazione dei diritti: "Investire denaro nella formazione di ragazze e degli allenatori - prosegue il presidente Uefa - ci permette di promuovere il calcio al femminile negli stati  in cui non è così sviluppato. Basti pensare che 10 anni fa c’erano parti d’Europa in cui si pensava che le donne non potessero giocare a pallone e che il calcio fosse solo per gli uomini. Credo che adesso nessuno in Europa possa più pensarlo". Chiosa finale sulla sede della finale della Champions femminile, quartier generale della Juventus che ha scosso il calcio continentale con il progetto Superlega. Ceferin non le manda di certo a dire e la frecciata ad Andrea Agnelli arriva puntuale: "Abbiamo deciso di far disputare la finale di Champions League a Torino, e abbiamo pagato per lo stadio. Sicuramente non si fa un favore a nessuno, e quindi stasera è il nostro stadio. E non ho nessun coinvolgimento emotivo".

I tifosi del Barcellona invadono Torino

Champions, dal 2024-25 arriva il nuovo format a 36 squadre
Guarda il video
Champions, dal 2024-25 arriva il nuovo format a 36 squadre

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...