Cavani, l’offerta: 4 anni a 7 milioni

Oggi vertice tra la Juve e gli agenti della punta. L’incognita Ibra: molto dipende dal suo futuro

Cavani, l’offerta: 4 anni a 7 milioni© Dave Winter / Icon Sport AG ALDO

INVIATO A ROMA - Domani è il giorno del vertice, oggi quello dei preparativi, magari con tanto di saluti scambiati sul filo del telefono. Giusto per far sì che a Parigi non si vada per piacere, ma unicamente per il senso del dovere. Edinson Cavani e la Juve si stanno annusando da settimane, anzi il club bianconero l'ha adocchiato da anni, ma l'esigenza di accollarsi un esborso corposo per il cartellino del Matador ha costantemente frenato le velleità di Beppe Marotta e Fabio Paratici. Oggi no, oggi la Juventus è società che poggia su basi solidissime sul fronte economico-finanziario, oggi i bianconeri non si piazzano sul trono delle realtà più floride in circolazione solo perché, Real Madrid in testa, c'è chi ha saputo diversificare i ricavi mentre a Torino si annaspava per colpa di Calciopoli. Oggi è un'altra Juve, e Cavani un altro Cavani: più che deciso a salutare la Tour Eiffel senza rimpianti.

PROPOSTE E RISPOSTE - In giornata alcuni emissari incontreranno l'entourage dell'attaccante uruguaiano. E per entourage si possono intendere sia gli agenti Pierpaolo Triulzi e il socio Claudio Anellucci, sia il fratello Walter Fernando che esercita un peso preponderante sulle decisioni che il Matador prenderà di qui in poi. Questione di sangue famigliare, senza escludere l'importanza della vil pecunia: nel caso di Cavani, infatti, l'ingaggio è tema delicatissimo e il fatto che il calciatore guadagni 10 milioni netti al Paris Saint-Germain autorizzerebbe pensieri negativi sul fronte juventino. Ma la realtà è diversa: perché il sudamericano ha una voglia pazzesca di levar le tende e la vita da nababbo che conduce nella Ville Lumière non gli basta più. A 28 anni sente che è giunto il momento di cambiare aria e i vertici bianconeri vogliono convincerlo del fatto che a Torino troverebbe un nuovo paradiso, rispetto alle pressioni di Madrid (l’Atletico è in pressing) e Manchester dove rispettivamente l'Atletico e il Manchester costruirebbero ponti d'oro pur di averlo. In giornata, comunque, gli emissari juventini avanzeranno alla controparte un'ipotesi di offerta di circa 7 milioni più bonus per un contratto quadriennale: vale a dire, una stagione in più rispetto alla scadenza col Psg, fissata nel 2018.

Leggi l'articolo completo su

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...