Tuttosport.com

Laporta va all'assalto: «Juve, vendimi Pogba»
© www.imagephotoagency.it

Laporta va all'assalto: «Juve, vendimi Pogba»

«Parlerò con i dirigenti bianconeri». E Marotta dà l’ultimatum!twitta

sabato 27 giugno 2015

TORINO - Joan Laporta non molla la presa. Del resto, Paul Pogba è l'obiettivo dichiarato di mezz'Europa. A preoccupare particolarmente l'ex presidente del Barcellona, però, sono più che altro i continui contatti tra Ariedo Braida e Beppe Marotta. E già, perché solo teoricamente l'ex braccio destro di Adriano Galliani è un protagonista super partes. Braida, infatti, sa bene che rimarrà in sella al suo attuale posto soltanto in caso di vittoria, alle elezioni del prossimo 18 luglio, di Josep Maria Bartomeu. E come lui, in Catalogna, lo sanno tutti. Che cosa vuol dire? Facile: se sarà l'ex dirigente del Milan a mettere per primo le mani sul Polpo, i soci 'blaugrana' (che sono quelli che votano) assoceranno l'arrivo del fuoriclasse bianconero a una vittoria di Bartomeu su Laporta. Ed è in quest'ottica che bisogna contestualizzare le dichiarazioni degli ultimi giorni di Laporta. Soprattutto dopo le rivelazioni di Sport che danno la trattativa Braida-Marotta in dirittura d'arrivo. Il quotidiano catalano, infatti, ha reso noto che ci sarà un nuovo incontro, mercoledì prossimo, tra la dirigenza 'blaugrana' e quella bianconera: «Braida andrà a Torino assieme ad Albert Soler (alto dirigente del Barcellona, ndr) e farà alla Juventus una nuova offerta ufficiale», dopo quella da 80 milioni scoperta da Tuttosport tempo fa. Un’offerta vicina ai 90 milioni con i bonus, come emerso dall'ultimo incontro, di lunedì scorso, tra Braida e Marotta, a Milano. Va poi ricordato che il Barcellona può solo prenotare l’acquisto per il 2016, visto il blocco del mercato (e, nel caso, la Juve sarebbe disposta a liberare Pogba la prossima estate, non certo a gennaio). E va oure detto che la Juve ha mandato un chiaro messaggio a Raiola. Il succo: siamo disposti a valutare l’eventuale cessione di Pogba (col Barcellona, il City o altri) al massimo entro metà luglio. Cioè per l’inizio del ritiro. Un ultimatum... logico, che però non fa piacere all’agente, che ha spesso dichiarato: «Il mercato, anche per Pogba, si concluderà a fine agosto».

LA RISPOSTA DI LAPORTA - Con Bartomeu in accelerata, dunque, non deve stupire che il presidente del primo Triplete del Barça sia passato dalla cautela della settimana scorsa («è ancora presto per parlare di acquisti») alle bombe degli ultimi 2 giorni. Dopo aver affermato, infatti, senza peli sulla lingua che «a Pogba farebbe piacere giocare con il Barça, non vede l’ora» (l’altro ieri), Laporta ieri è andato oltre dando per la prima volta l'impressione di aver già avviato la trattativa: «Pogba è il calciatore che più di tutti si adatta allo stile Barça». A differenza di Braida, che per il momento ha parlato quasi esclusivamente con la Juve, l'ex numero uno del Barcellona ha sbandierato ai quattro venti di godere di un rapporto privilegiato con l'agente del calciatore: «Io ho un'ottima relazione con Raiola e Abidal ce l’ha con Pogba». Se le urne diranno Laporta, infatti, l'ex terzino del Barcellona sarà il nuovo ds catalano. Per questa ragione è facile immaginare che Eric Abidal abbia già parlato direttamente con il proprio connazionale: «Sarebbe un ottimo acquisto per il Barça».

Leggi l'articolo completo sull'edizione di oggi di Tuttosport in edicola

Tags: CalciomercatoJuventusBarcellonaPogba

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti