Tuttosport.com

Pirlo: «Balotelli? Può ancora diventare il più forte»
© REUTERS

Pirlo: «Balotelli? Può ancora diventare il più forte»

L’ex centrocampista della Juve svela un retroscena di mercato: «Ancelotti mi voleva al Chelsea, ma le richieste del Milan hanno fatto saltare tutto»twitta

sabato 1 agosto 2015

TORINO – Dopo le stagioni ricche di successi alla Juventus, Pirlo è entusiasta della sua nuova esperienza negli Usa con la maglia del New York City. Direttamente dagli States, però, il centrocampista azzurro non dimentica i suoi connazionali ed in particolare Balotelli. «Mario – precisa l’ex juventino in un’intervista rilasciata a Shortlist.com – può ancora diventare uno degli attaccanti più forti d'Europa. E’ una delle persone più dolci che io abbia mai incontrato. Non ci sono mai momenti noiosi accanto a Mario. Ha fatto alcuni errori di gioventù e lui ne è consapevole, ma spero davvero che la prossima stagione possa consacrarlo di nuovo. Tecnicamente Balotelli è molto forte e più arrivare al top in Europa».

ANCELOTTI E IL CHELSEA – Nella sua strada Pirlo ha incontrato grandi allenatori, ma il feeling con Ancelotti sembra essere speciale: «Carlo mi volle anni fa al Chelsea e io ero pronto a partire ma alla fine le trattative saltarono perché il Milan chiese al club inglese un giocatore importante».

LIVERPOOL – Tra i tanti successi nella sua carriera, però, Pirlo ha conosciuto anche momenti amari, come ad esempio la finale di Champions League persa contro il Liverpool: «L'esperienza peggiore nella mia carriera. Sopra di tre gol all'intervallo eravamo sicuri di avere già in tasca il titolo e invece... Quella partita, però, mi è servita da lezione. Da allora non considero più nessuna partita vinta fino a quando l'arbitro non fischia la fine».

PARAGONE – In conclusione Pirlo cerca di trovare un parallelo con altri grandi campioni del calcio europeo: «Sono sempre stato un fan di Paul Scholes, per me è stato uno dei centrocampisti più forti in assoluto. Anche Gerrard e Lampard sono incredibili e mi dispiace non poter giocare accanto a Steven in America».

Tags: pirloJuventusNew York CityBalotellichelseaAncelottiLiverpoolChampions League

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti