Tuttosport.com

Carambola Scuffet, in un anno dall'Atletico Madrid al Como
© LaPresse

Carambola Scuffet, in un anno dall'Atletico Madrid al Como

Paragonato a Buffon, anche per l’età d’esordio in Serie A, il portiere dell’Udinese riparte dalla Serie B, dopo aver sfiorato la Champions Leaguetwitta

sabato 1 agosto 2015

TORINO – Dalla prospettiva di giocare la Champions League con l’Atletico Madrid, alla Serie B con il Como. Questa, nel giro di un anno, è la storia di Simone Scuffet, portiere classe 1996 dell’Udinese. Dopo una stagione da incorniciare nel 2013/2014, con esordio in Serie A ad appena 17 anni come Buffon, il gioiellino bianconero era finito nel mirino dell’Atletico Madrid, pronto a spendere 9 milioni di euro (più un bonus sull’eventuale futura vendita) per lui, dopo appena 16 presenze nella massima categoria italiana. Pozzo, fiutata l’ennesima plusvalenza, era già d’accordo con i Colchoneros, tanto da far arrivare dal Granada, altra squadra controllata dalla sua famiglia, il greco Karnezis. Nonostante i 18 anni compiuti, però, i genitori di Scuffet non hanno dato il via libera al trasferimento. C’è la scuola da finire e un diploma da prendere, poi si vedrà. Ora che la maturità è arrivata, però, l’Atletico non è più interessato al ragazzo. Oblak, prelevato dal Benfica, protegge a dovere i pali del Vicente Calderon, ma, soprattutto, un anno di panchina ha fatto svalutare e non poco il valore del giovane portiere dell’Udinese. Il futuro di Scuffet, per ora, si chiama Como. Chissà che l’estremo difensore classe 1996, nella cittadina lombarda, non possa tornare a mettersi in mostra.

Tags: CalciomercatoUdineseScuffetatletico madridComoSerie BChampions LeagueBuffon

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti