Tuttosport.com

Ibra alla Juve? Marotta dice no, Galliani respira

Ipotesi tutta da verificare ma, a quattro giorni dalla chiusura del mercato (31 agosto, ore 23), c'è questa pista che sta facendo impazzire i tifosi bianconeritwitta

giovedì 27 agosto 2015

di Xavier Jacobelli

ROMA - Ibrahimovic alla Juve. Al momento,  questa viene classificata come ipotesi, pazza idea, colpo last minute, suggestione, in mancanza di riscontri oggettivi che però potrebbero arrivare in queste ore. Ma, a quattro giorni dalla chiusura del mercato (31 agosto, ore 23), c'è questa pista che sta facendo impazzire i tifosi bianconeri nella stessa misura in cui è una dannazione per i sostentori rossoneri mentre si presume stia sudando freddo Adriano Galliani. Perché, se in extremis, Zlatan dovesse tornare bianconero, al vicepresidente vicario del Milan converrebbe chiedere asilo politico alle Galapagos per sfuggire all'ira dei tifosi, considerato che da mesi il braccio destro di Berlusconi tampina lo svedese e che l'operazione Balotelli non ha suscitato l'unanimistica adesione della gente milanista. 
Delò resto, mai dire mai sul mercato, da seguire sempre minuto per minuto. E la cronaca bianconera del 27 agosto ufficializza il trasferimento di Llorente al Siviglia; le nuove richieste del West Ham per Zaza; l'interessamento del Bayern per Coman, valutato 20 milioni  dalla Juve.  Considerato che l'addio di Llorente permetterà alla società di risparmiare 20 milioni di ingaggio lordo nei prossimi due anni; che Zaza viene quotato 15 milioni di euro;  che, se partono Coman e Zaza, in attacco ci vuole un rinforzo; che sino alle 23 del 31 agosto può succedere di tutto; che da ieri Marotta è irrintracciabile, per Ibra alla Juve il bello deve ancora venire.      

Stasera, dopo il sorteggio della Champions, Beppe Marotta ha negato ogni interessamento della Juve per Ibra. Galliani può respirare. Anche se sul mercato la prima regola è mai dire mai...

Tags: IbrahimovicJuventus

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti