Juventus: Berardi? Meglio Goetze...

Il club bianconero vuole solo campioni motivati
Mario Götze, 23 anni (Bayern Monaco)© EPA

TORINO - Nella ricerca di nuovi fuoriclasse, possibilmente giovani di prospettiva, la Juventus è in prima fila per l’estate. Da tanto tempo si parla di Domenico Berardi come promesso sposo bianconero e prossimo idolo di quello che Stadium al quale farà visita venerdì, da avversario con il Sassuolo. Che sia l’ultima stagione in neroverde per il 21enne attaccante appare quasi scontato, ma non è scontata la destinazione. Infatti il tira e molla con la Juventus è ormai datato: Berardi ha già declinato una volta, preferendo rimanere in Emilia per evitare di bruciarsi. E adesso le voci su tante altre squadre, dal Milan al Tottenham passando per svariati club alla finestra in Italia e in Europa, non aiutare a dare certezze. Per la società bianconera esiste un comandamento rigido, da seguire senza eccezioni: contano le motivazioni, altrimenti viene meno la componente fondamentale, orgoglio e quel senso di appartenza che fanno la differenza. Del futurodi Berdardi non c’è al momento certezza. Non ne offre il Sassuolo, che lascia intendere la volontà di sondare il mercato e poi lasciarlo andare al miglior offerente. E non ci sono certezze da parte dell’entourage del giocatore, con l’attenzione focalizzata sulle prossime settimane di campionato e, chissà, sull’Europeo e la Nazionale. Già, l’azzurro: al ct Antonio Conte non era andata giù qualche decisione passata del ragazzo, che aveva lasciato Coverciano per problemi fisici. E pure le valutazioni caratteriali rientreranno nel conteggio juventino in sede di mercato: di sicuro c’è che Berardi piace molto alla società bianconera e anche allo staff tecnico e che l’operazione si farà, se ci saranno le condizioni. [...]

PROSPETTIVE - Dunque il suo futuro in Baviera appare sempre più incerto. [...] La sua decisione, stavolta, non sarà vincolata alla promesse di club e allenatore, anche se quest'ultimo non sarà più Guardiola. L'arrivo di Ancelotti potrebbe non garantirgli un posto nell'undici titolare e Goetze non ha più intenzione di fidarsi rischiando di perdere, con un'impiego centellinato, anche il posto nella nazionale tedesca. Di sicuro costa più di Berardi: 40 milioni contro i 30 dell’italiano secondo le valutazioni recenti. ma è evidente che peserà il finale di stagione, considerando anche gli impegni delle nazionali: chi si metterà maggiormente in luce diventerà la prima scelta bianconera, al di là delle differenti caratteristiche tecniche.

LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE SULL'EDIZIONE DIGITALE

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...