Tuttosport.com

Witsel ammette: «Ho detto no alla Juventus per i soldi»
© LaPresse

Witsel ammette: «Ho detto no alla Juventus per i soldi»

Il centrocampista belga sembrava vicino al club guidato da Allegri, ma alla fine ha accettato l’offerta cinese del Tianjin Quanjiantwitta

giovedì 9 febbraio 2017

TORINO – La Juventus sembrava ad un passo, ma i soldi hanno avuto la meglio. Axel Witsel, centrocampista del Tianjin Quanjian, ha parlato ai microfoni di Premium Sport, chiarendo i motivi che lo hanno portato a giocare in Cina: «Non dirò bugie: l’aspetto economico è stato importante. Abbiamo un grande presidente, ambizioso che vuole fare grande il club. Ci sono calciatori come Pato e Giovani e il mercato non è chiuso». L’ex Zenit San Pietroburgo, infine, pone gli obiettivi: «Il sogno per la prossima stagione è disputare la Champions League asiatica»

TUTTO SULLA JUVE

Tags: CalciomercatoJuventusWitselCinaTianjin Quanjian

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti