Tuttosport.com

«Ho firmato per la Juventus, è il top». Nainggolan e la storia controversa

A maggio 2012 il Ninja su la Derniere Heure annunciava l'accordo con i bianconeri. Poi l'agente disse che si riferiva al mercato di gennaiotwitta

venerdì 10 febbraio 2017

 Elvira Erbì

1 di 2

TORINO - Radja Nainggolan “parla male” della Juventus? Beh, c’era un tempo, neppure troppo lontano, che vestire il bianconero era il suo sogno. Tanto che a maggio 2012 su La Dernière Heure uscì una sua intervista dove spiegava - magari frainteso - di aver messo anche l’autografo per il trasferimento. Un principio di intesa. «C’è un accordo. Diciamo che lunedì il mio agente mi ha mostrato un contratto che poi ho firmato con la Juve. È tutto fatto, ma ci sono due cose che possono impedire il trasferimento: l'interesse di altri club e il prezzo richiesto dal Cagliari. Lo Zenit? E’ tutto vero, ma io non firmerò fino alla fine di agosto, per attendere le sirene italiane. Se vado in Russia guadagno più soldi, ma il denaro non è tutto. Ho 24 anni e questo è il momento per fare un salto di qualità nella mia carriera. Il futuro sarà in Italia. In linea di principio sì. Se si manifestasse l'interesse dell'Inter le cose potrebbero cambiare. Il Milan sta cambiando molto a centrocampo, ha perso tre mediani e forse anche Flamini, e anche il Napoli è un grande club. Ma la Juventus è il top».

Tags: NainggolanJuventusRomaCagliariCellinoMarotta

1 di 2
Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti