Tuttosport.com

Calciomercato, Juve-Lione : c’è il patto per Tolisso
© www.imagephotoagency.it

Calciomercato, Juve-Lione : c’è il patto per Tolisso

Corsia preferenziale per Marotta La richiesta: solo cash. E Lemina... . Il presidente del club francese ammette: «In estate faremo più di una cessione eccellente». Oltre al mediano, anche Lacazette a rischiotwitta

domenica 26 febbraio 2017

 Antonino Milone

TORINO - C’è grande fermento attorno alla Juventus che verrà, soprattutto a centrocampo. E’ lì che Corentin Tolisso non ha ancora prenotato un posto fisso, però i segnali che ispirano pensieri carichi di ottimismo non mancano di sicuro. A partire dal fatto che pure in uno dei periodi più delicati della stagione con gli impegni compressi nel giro di pochi, i dirigenti bianconeri abbiano mosso ulteriori passi in vista di uno scoppiettante mercato estivo. Il mediano del Lione se non è il primo obiettivo dei campioni d’Italia (ma può diventarlo, considerato che già solo il suo cartellino costerebbe la metà di quello del parigino Marco Verratti), è sicuramente l’elemento più alla portata, visto che in settimana i vertici italiani e francesi hanno stabilito un altro contatto a seguito del quale Beppe Marotta e Fabio Paratici hanno incassato un’importante sì di massima. Il presidente del Lione, Jean-Michel Aulas, ha sostanzialmente accontentato la controparte che chiedeva di avere una sorta di prelazione sull’affare. In soldoni: se Tolisso sarà in vendita (e nulla vieta di pensarlo), i transalpini ascolteranno la Juventus per prima. 


 
L'INTERMEDIARIO A OPORTO -  E’ un buon passo avanti, che non comporta l’automatica firma del centrocampista per i bianconeri e che non esclude l’inserimento di club pronti a offrire anche di più al Lione. Ma prima che l’eventuale asta si scateni, la Juve vuole percorrere fino in fondo la corsia preferenziale appena accordatale. Quanto alle cifre, siamo ancora alle schermaglie di rito: Aulas chiede 40 milioni cash, non raggiungibili attraverso i bonus, mentre Marotta ne offre meno ma con la contropartita Lemina da giocare sul tavolo. I francesi non paiono entusiasti, anche se il patron del Lione ha già rivelato urbi et orbi che «in estate ci saranno cessioni eccellenti» (pure la punta Alexandre Lacazette è in odor di addio). A corroborare i desideri juventini c’è un altro retroscena: a Oporto, a margine degli ottavi di Champions, un intermediario della trattativa Tolisso ha incontrato i vertici bianconeri. Altri centrocampisti nel mirino: oltre ad Adrien Rabiot del Psg, il club bianconero non molla il nazionale tedesco Leon Goretzka, 22 anni, in scadenza nel 2018 con lo Schalke 04 (l’agente, Joerg Neubauer, è lo stesso di Sami Khedira con cui la Juve parlerà per discutere del futuro dell’ex Real Madrid). Capitolo Isco: lo spagnolo sta rompendo con i merengues, ma più che la Juve, in pole c’è il Manchester City. 

 

Tags: JuventusCalciomercatoTolisso

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti