Tuttosport.com

Milan, Bacca bocciato. Morata o Sanchez le alternative

Milan, Bacca bocciato. Morata o Sanchez le alternative

Aubameyang costa troppo, la scelta così rimane tra gli ex attaccanti di Juventus e Udinese. Con la possibilità di Lacazette e Aguerotwitta

martedì 4 aprile 2017

MILANO - Anche la trasferta di Pescara ha confermato ai futuri dirigenti del Milan, Fassone e in particolare il ds Mirabelli, la necessità per la prossima stagione di dotare la squadra di Montella di un centravanti da almeno 20 gol. Carlos Bacca - 12 reti - come successo in molte altre gare, non solo è rimasto a secco (è successo già 16 volte su 25 presenze), ma ha dato un contributo relativo al gioco dei suoi. E il volenteroso Gianluca Lapadula, non potrà certo essere la punta titolare di un Milan che dovrà rapidamen- te tornare a competere con i primi posti e far breccia mediaticamente negli sponsor asiatici (e non solo) che con i loro denari dovranno aiutare Yonghong Li a rientrare dai prestiti ricevuti. Lapadula, a differenza di Bacca dovrebbe rimanere, ma partirà alle spalle del nuovo centravanti che la nuova dirigenza porterà a Milanello (insieme a un'ala come Keita se non sarà possibile tenere Deulofeu). E sarà un giocatore di spessore internazionale.

Mission impossible Al momento Mirabelli ha chiari in testa due profili: uno è il suo centravanti preferito, Pierre-Emerick Aubameyang, goleador del Borussia Dortmund (31 gol stagionali) e probabilmente in uscita dalla squadra tedesca. Fosse per Mirabelli, il giocatore da acquistare sarebbe lui, ma al momento Aubameyang rischia di rimanere solo un sogno perché una volta sul mercato, sull'ex attaccante del settore giovanile rossonero si scatenerà un'asta internazionale che farà schizzare il prezzo intorno ai 100 milioni. Se anche fosse che il nuovo Milan avrà a disposizione cifre importanti per il mercato, sarà quasi impossibile duellare con potenze come il Real Madrid che oltre a ingaggi stellari garantiranno anche la vetrina della Champions. Mirabelli sa che Aubameyang è un obiettivo complicatissimo e per questo ha già pronta un'alternativa, ma il nome rimane top secret.

Fra Liga e Premier Considerando la volontà del nuovo Milan di prendere un centravanti che segni, ma che abbia anche un profilo ben conosciuto, si possono immaginare quali possano essere gli altri giocatori sul taccuino. Per esempio, se il gabonese del Dortmund dovesse però finire al Real Madrid, ecco che l’ex juventino Morata, già oggi chiuso da Benzema, potrebbe rivelarsi il prototipo di attaccante ideale per Montella: bravo tecnicamente, a svariare su tutto il fronte offensivo e con un’età che garantisce una crescita costante negli anni a venire. E poi occhio ai “delusi” della Premier, Alexis Sanchez che potrebbe lasciare l’Arsenal (ma prende 11 milioni d’ingaggio e ne chiede altrettanti) e Aguero che con l’esplosione di Gabriel Jesus potrebbe chiedere al Manchester City di lasciarlo andare via. Mirabelli poi stima molto Lacazette del Lione, nel mirino però dell’Atletico Madrid. E in Italia? Dzeko e Belotti sono due nomi stimati, ma oggi (forse) irraggiungibili.

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti