Tuttosport.com

«Keita alla Juventus? No, è fatta col Siviglia» 
© www.imagephotoagency.it

«Keita alla Juventus? No, è fatta col Siviglia» 

Secondo la stampa spagnola l'attaccante della Lazio ha già l'accordo con il club andaluso, che ora tratta con Lotitotwitta

domenica 7 maggio 2017

MADRID – Una voce clamorosa dalla Spagna, che non farà certo piacere ai tifosi della Juventus. Se nei giorni scorsi infatti in Inghilterra davano i campioni d’Italia davanti a tutti nella corsa al laziale Keita Balde Diao, sull’edizione online di 'As' arriva ora una notizia diversa. E mentre Claudio Lotito sta cercando in ogni modo di allungargli il contratto in scadenza nel 2018, secondo il quotidiano iberico il 22enne attaccante ispano-senegalese sarebbe invece «già d’accordo con il Siviglia». Se davvero così fosse sarebbe un grande colpo per gli andalusi, che supererebbero la concorrenza di grandi club come appunto la Juventus, il Napoli e il Milan in Italia oltre a quella del Manchester United in Inghilterra. «L’attaccante cresciuto nella ‘Masia(settore giovanile del Barcellona, ndr) è stato offerto a diverse squadre spagnole visto che la trattativa per il suo rinnovo è in stallo da mesi e sarà così venduto in estate - scrive As -. Lo stesso Keita Balde è stato a Siviglia per assistere dalle tribune del 'Sánchez Pizjuán' al pareggio (1-1, ndr) contro la Real Sociedad e l’accordo tra il club e il calciatore è quasi totale, mentre è ancora aperta la trattativa con la Lazio. A lui si sono interessati grandi squadre come Juventus e United ma il Siviglia è riuscito a superare anche le concorrenti economicamente più forti grazie al lavoro della sua direzione sportiva». Che sia stato l’ultimo atto dell’ex ds Monchi prima di andare alla Roma o del suo ex braccio destro Oscar Arias che ne ha preso il posto, di certo sarebbe un grande colpo per la formazione andalusa.

ROMA-LAZIO 1-3: LO SHOW DI KEITA NEL DERBY (FOTO)

KEITA DOPO LAZIO-SAMPDORIA -  L'attaccante della Lazio non ha voluto parlare del suo futuro dopo il 7-3 contro la Sampdoria. Ha preferito elogiare l'intesa con Immobile: «Siamo molto contenti, io e Immobile ci capiamo bene in campo. Quando faccio gol io, lui è contento per me;  viceversa quando segna Ciro, io sono felice per lui. Con Immobile c’è sempre stata una grande intesa a partire dal suo arrivo; ci troviamo bene negli scambi stretti e nei  movimenti sin da primi allenamenti. Più che strategia e tecnica, c’è tanto a livello di natura. Credo che questo si stia vedendo in campo per tutta la stagione. Mi sento molto bene. Con il 3-5-2 gioco più vicino alla porta. È normale che dopo aver fatto tre gol al Palermo, due nel derby e uno oggi, un giocatore prende fiducia. Sono molto contento. Siamo pronti a tutto»

SULLA JUVENTUS - «Se la finale di Coppa Italia si giocherà il 17, a noi andrà bene; se invece dovesse essere il 2 giugno, a noi andrà ugualmente bene. Andiamo avanti partita dopo partita, prendiamo tutto ciò che verrà».

Tags: CalciomercatoJuventusLazioSivigliaUnitednapoliMilan

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti