Pagina 2 | Emre Can, sorpasso Juventus in 4 mosse

Tempestività, clausola, accertamenti, effetto Bernabeu: così la Juve ha superato la concorrenza. E vede il traguardo

Punto numero uno: il tempismo con cui i dirigenti bianconeri si sono mossi sul giocatore. Basti pensare al fatto che già lo scorso anno la Juventus aveva offerto oltre 35 milioni di euro al Liverpool per Emre Can, nonostante si trattasse di un giocatore che si sarebbe svincolato da lì a 12 mesi. Vien da sé che il tedesco si senta lusingato, stim(ol) ato al punto giusto; orgoglioso di un corteggiamento durato un anno. Punto numero due: la disponibilità data dai vertici bianconeri di acconsentire all’inserimento di una clausola rescissoria nel contratto che legherà Emre Can alla Juventus. Trattasi pressoché di unicum, nell’era Agnelli-Marotta. Ma anche di condizione indispensabile per condurre in porto un affare a costo zero dal punto di vista del cartellino. Decisivo, inoltre, il superamento dei dubbi legati all’imprevisto fisico che ha fatto concludere anzitempo la stagione al centrocampista: insolito guaio alla schiena che tuttavia, secondo indiscrezioni, non è tale da preoccupare oltremodo in ottica futura. La Juventus ha fatto i suoi controlli, le sue valutazioni: e ha sgombrato il campo dalle perplessità. Da non ignorare, poi, l’effetto Bernabeu: la prova di forza offerta contro il Real ha confermato le potenzialità e le ambizioni della Juventus anche in ambito europeo: altro che ridimensionato, l’appeal juventino. Insomma: tutti fattori che hanno aiutato la Juventus a superare la concorrenza di Liverpool, Real Madrid e - soprattutto - Bayern Monaco.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...